Scilipoti sull’Ilva: “Il commissariamento somiglia pericolosamente ad un esproprio”

domenico-scilipoti-120316141538_bigCosì come concepito dal Governo il commissariamento dell’Ilva di Taranto somiglia pericolosamente ad un esproprio le cui conseguenze potrebbero ripercuotersi in maniera negativa sulla libertà di investimento in Italia da parte di soggetti esteri interessati che, temendo intromissioni normative non molto chiare da parte dello Stato, potrebbero rinunciare ad investire nel nostro Paese”. Lo afferma  il Sen. Domenico Scilipoti del Pdl.

Fermo restando la priorità di tutelare la questione ambientale e la salute pubblica –prosegue- compito del legislatore è approfondire la vicenda, evitando di intromettersi in una vicenda giudiziaria ancora in una fase iniziale di indagine”.

E’ necessario scongiurare  il rischio – conclude Scilipoti -  che una falla normativa metta in serio pericolo la libertà di impresa nel nostro Paese, limitandone  l’appeal a livello internazionale”.