Rifiuti, Reggio Calabria: ricomincia la raccolta differenziata dell’organico, appello della Leonia

leoniaDa oggi, venerdì 14 giugno 2013, per la raccolta differenziata dell’organico (scarti da cucina), la Leonia può finalmente tornare ad utilizzare l’impianto di Siderno. E’ giunta infatti l’autorizzazione regionale, dopo oltre due mesi di interruzione del servizio, del quale l’azienda non ha responsabilità. Riprende quindi il ciclo virtuoso dell’organico che consente, come avviene in natura, di reinserire nella circolarità della vita materie, come avanzi di cibo, frutta, verdura, fiori e piante domestiche, altrimenti destinate a diventare soltanto scarto.
L’Amministratore Delegato della Leonia, Raphael Rossi, coglie l’occasione per invitare tutti i cittadini a differenziare come erano solite fare le generazioni passate: “riutilizzare scarti naturali della cucina è un insegnamento che viene tramandato da sempre e che ha dato vita a tradizionali quanto creativi modi di cucinare e ricucinare alimenti. Allo stesso modo i sistemi di compostaggio ci permettono oggi, su scala industriale, di rimettere in circolo gli scarti e dare origine a nuove materie, come il fertile compost, che diventano utilissime nelle lavorazioni agricole”.
Gli operatori della Leonia hanno iniziato nuovamente a svuotare i bidoncini gialli presso i condomini e i cassonetti stradali con il coperchio giallo. Nei prossimi due giorni sarà completata la raccolta, quindi l’azienda si impegna a lavare e igienizzare bidoncini e cassonetti per l’organico entro i successivi dieci giorni.
“Per il disagio sopportato – continua Rossi – a causa della temporanea sospensione del servizio nelle scorse settimane, ci scusiamo con i cittadini che curano con attenzione la raccolta differenziata, consapevoli che una maggiore attenzione nei comportamenti individuali permette di migliorare le nostre città”.
La separazione delle materie organiche (avanzi di cibo, frutta, vedrura, fiori e piante domestiche, salviette sporche di carta) è tanto importante quanto delicata: occorre infatti fare attenzione a non mescolare altri prodotti poichè bastano piccole quantità di materiali estranei per inquinare il resto e renderlo non più riciclabile.
La Leonia ha fatto esplicita richiesta ai gestori dell’impianto di Siderno per ricevere il terriccio (il compost) prodotto con gli scarti della città di Reggio per mostrare a tutti quanto ciò che consideriamo rifiuto, se trattato in modo virtuoso, possa tornare indietro in forma di risorsa per originare nuova vita. Infine la Leonia ricorda ai cittadini di insistere nel differenziare in casa anche altre tipologie di rifiuti: carta e cartone (da gettare negli appositi contenitori bianchi), imballaggi di plastica, vetro e lattine (che vanno nei contenitori blu). Conclude l’A.D. della Leonia: “la raccolta differenziata rappresenta oggi l’unica via percorribile per superare definitivamente l’emergenza che in questi mesi ha portato all’accumulo di migliaia di tonnellate di immondizia lungo le strade cittadine, con relativi disagi sopportati da tutta la collettività”.