Regione Calabria, sbarco minori stranieri, predisposti 30 giorni di accoglienza in strutture regionali

sbarcoIl Dirigente generale del Dipartimento Lavoro, Formazione professionale e Politiche sociali, Bruno Calvetta d’intesa con l’Assessore Nazzareno Salerno, in riferimento all’emergenza determinata dallo sbarco di minori stranieri non accompagnati, ha comunicato le misure che stanno per essere adottate al fine di garantire l’opportuna accoglienza e procedere con gli interventi necessari per predisporre al meglio il servizio.
si tratta della possibilità di ospitare, in via eccezionale, , i minori presso le strutture di competenza regionale per un periodo di 30 giorni e nelle more della definizione degli interventi utili a stabilire un’adeguata accoglienza.
Il Dirigente Generale, che ha ribadito la richiesta d’incontro al Viceministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maria Cecilia Guerra, formulata da parte del Presidente Giuseppe Scopelliti e dell’Assessore Nazzareno Salerno, ha inoltre specificato che le spese inerenti l’accoglienza saranno al momento riconosciute dalla Regione per il tramite dei Comuni territorialmente competenti che cureranno direttamente l’istituzionalizzazione.
“Ci siamo attivati con celerità per dare una risposta tangibile e, contemporaneamente, per programmare il da farsi per eventuali simili eventi futuri. La situazione venutasi a creare richiede, infatti, prontezza d’intervento, collaborazione tra le istituzioni ed una efficace organizzazione. Il nostro lavoro – afferma Calvetta – punta a migliorare il servizio dell’accoglienza e a risolvere un problema di valenza internazionale. Riteniamo che l’incontro con il Viceministro Guerra possa costituire un momento di programmazione ed azione decisamente importante per il presente ed il futuro”.