Regione Calabria, la Vicepresidente Stasi a Roma ha preso parte ad una riunione al Ministero dello Sviluppo Economico

CalabriaLa Vicepresidente della Regione Antonella Stasi ha partecipato, questa mattina, nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico, ad una riunione per la progettazione degli interventi ricompresi nell’APQ per il progetto “Antica Kroton”. Alla riunione – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – hanno preso parte anche Vincenzo Donato del Ministero della Coesione Territoriale, l’Assessore all’Ambiente Francesco Pugliano, il Dirigente Generale del Dipartimento Ambiente Bruno Gualtieri, la Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione Paola Rizzo, il Presidente della Provincia di Crotone Stano Zurlo, il Sindaco di Crotone Giuseppe Vallone, i dirigenti del Ministero per i Beni Culturali, i dirigenti del Ministero dell’Ambiente, il Dirigente del Mibac e la Sovrintendente per i Beni Archeologici della Calabria Simonetta Bonomi e Antonella Freno, Direttore di “Magna Grecia”.
“E’ stato un incontro proficuo – ha dichiarato la Vicepresidente della Regione Antonella Stasi – ho registrato grande disponibilità ed unità d’intenti da parti di tutti i presenti e stiamo dando un’accelerazione all’iter procedurale. Sono convinta che i tempi previsti verranno rispettati e presto il cantiere Antica Kroton sarà aperto e darà risposte importanti ad un territorio che ha grandi potenzialità ma ha avuto nel tempo poche occasioni. Questa non abbiamo intenzione di farcela sfuggire”. “Insieme al Ministero dell’Ambiente – ha dichiarato l’Assessore Pugliano – abbiamo identificato le aree da svincolare dalle operazioni di bonifica, in quanto non più inquinate, e quelle dove invece sarà necessario proseguire nelle operazioni, per cui è stato fatto un ulteriore passo avanti”. Durante l’incontro è stata effettuata una disamina dell’intero progetto soffermandosi sui vari interventi previsti, sulle risorse e sui tempi di realizzazione. Si è deciso di condividere un cronoprogramma che contenga indicazioni precise sui tempi di apertura dei vari cantieri. L’obiettivo fissato è addivenire alla sottoscrizione di un Accordo di Programma Quadro giorno trenta luglio a Roma. A tal fine è stata calendarizzata una verifica intermedia per il prossimo otto luglio e, nel contempo, una serie di incontri con gli enti interessati.