Regione Calabria, il vicepresidente Nicolò al convegno di Torino su Resistenza e meridionali

CalabriaDei settemila giovani provenienti dal Mezzogiorno italiano che hanno attivamente preso parte (molti pagando con la vita il contrasto alla dittatura nazifascista) alle vicende della Resistenza in Piemonte, mille erano calabresi.
Al convegno nazionale, organizzato dal Consiglio regionale del Piemonte assieme al Comitato Resistenza e Costituzione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, che si terrà domenica 16 giugno (a partire dalle ore 9.30 presso il Teatro Carignano di Torino), parteciperà per la Calabria il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò.
“La traccia dell’interessante iniziativa – ha spiegato il vicepresidente Nicolò – è ‘Il contributo del Sud alla lotta di Liberazione in Piemonte, 1943-1945’, ma è evidente che la questione concerne la partecipazione dei meridionali al movimento di liberazione in tutto il Nord ed in particolare nel triangolo industriale. Ebbene, i meridionali, compresi ben mille calabresi, con ruoli di ogni livello, a quelle vicende di fondazione della nostra Repubblica ci sono stati. Apportando un contributo decisivo e partecipando, con il loro sacrificio, alla nascita della democrazia e dell’unità del Paese, all’insegna dei principi fondamentali di libera ed uguaglianza. L’occasione sarà, inoltre, preziosa per far luce sulle storie di singoli meridionali spesso poco conosciute”.
All’appuntamento di Torino (con la partecipazione del sindaco Piero Fassino, di Antonio Saitta, presidente della Provincia di Torino, diDiego Novelli, presidente provinciale Anpi e del presidente e del vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, rispettivamente Valerio Cattaneo e Roberto Placido) sono programmati gli interventi dei rappresentanti delle Regioni dell’Italia del Sud: Vincenzo Santochirico, presidente del Consiglio regionale della Basilicata; Alessandro Nicolò, vicepresidente del Consiglio regionale della Calabria; Paolo Romano, presidente del Consiglio regionale della Campania; Onofrio Introna, presidente del Consiglio regionale della Puglia; Michele Cossa, vicepresidente del Consiglio regionale della Sardegna; Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia.
E’ prevista la relazione di Claudio Dellavalle, presidente dell’Istituto storico della Resistenza in Piemonte. Le conclusioni sono affidate a Valeria Fedeli, vicepresidente del Senato della Repubblica.