Regione Calabria, i lavori della seconda commissione di oggi

CalabriaE’ entrata nel vivo la sessione di Bilancio con l’audizione del direttore generale del Dipartimento competente Pietro Manna che oggi ha risposto a diversi quesiti ed istanze di chiarimento e precisazione richiesti nella scorsa seduta della Commissione “Bilancio, programmazione, economica, attività produttive, affari dell’Unione Europea e relazioni con l’estero”, presieduta da Candeloro Imbalzano.
Nel corso del suo intervento il direttore Manna si è soffermato diffusamente su alcune questioni sollevate in merito al “Patto di stabilità, all’utilizzo dei Fondi Fas per il settore dei trasporti, al Fondo di cassa del tesoriere, ai crediti assegnati dal Governo per coprire il disavanzo della sanità per il 2012, alle anticipazioni fatte dalla Regione alla Sorical, alla spesa dei Fondi comunitari, alla piattaforma informatica ed alle spese di funzionamento del Consiglio regionale” che “quest’anno – ha detto – sono più ridotte grazie ad una serie di azioni virtuose di contenimento”.
Nel ribadire che i tempi per l’approvazione dell’Assestamento (30 giugno) oltre ad essere normativamente previsti sono anche raccomandati dal MEF, il direttore ha chiarito “di poter in questa sede fornire tutte le informazioni utili rispetto alle sue competenze, e di converso, di non poter riferire su questioni specifiche in materia di Trasporti, Sanità e Settore dei Rifiuti”.
Nuovi quesiti e rilievi sono stati posti dai consiglieri nel corso dell’odierna seduta. Alcuni esponenti politici di minoranza “hanno lamentato in particolare tempi troppo contingentati per presentare gli emendamenti ma anche per discutere ed approvare l’Assestamento con i dovuti approfondimenti”.
Nel ricordare che per l’odierna seduta erano stati convocati i direttori generali dei Dipartimenti, Imbalzano ha reso noto che il dirigente del Dipartimento Tutela della salute, ing. Orlando, e il dirigente del Dipartimento Lavori pubblici, Ing. Laganà, hanno comunicato l’impossibilità ad essere presenti.
“Ringraziamo il direttore per la meticolosità dei chiarimenti prodotti anche rispetto a materie su cui non ha competenza diretta” – ha dichiarato il presidente Candeloro Imbalzano che ha poi aggiunto: “Essendo, tuttavia, taluni quesiti rimasti inevasi, ho deciso, su richiesta della minoranza, di convocare nuovamente per la seduta di venerdì prossimo 21 giugno alle ore 11.00, i responsabili dei Dipartimenti Ambiente, Sanità e Lavori Pubblici. In quella occasione avremo modo di completare il quadro delle audizioni per giungere così nella stessa seduta all’esame dell’articolato e dei relativi emendamenti il cui termine ultimo di presentazione è stato fissato a due ore dalla fine delle audizioni e di licenziare in Consiglio regionale al massimo entro venerdì 28 giugno il documento tecnico-contabile”.
Infine, il presidente Imbalzano rimarcando “il ruolo fondamentale della seconda Commissione cui fanno capo anche le competenze in materia di fondi comunitari”, ha ribadito “la necessità di stabilire una cadenza più ravvicinata delle sedute rispetto agli altri organismi consiliari”.
Hanno partecipato ai lavori i consiglieri Giovanni Nucera, Pasquale Tripodi, Mario Magno, Giuseppe Bova, Demetrio Naccari Carlizzi, Mario Maiolo, Pietro Crinò, Ottavio Bruni, Giuseppe Giordano, Tilde Minasi e Nino De Gaetano.