Reggio, sulla Multiservizi interviene Scopelliti: “serve una soluzione giuridica”

scopellitiSulla vertenza Multiservizi occorre trovare una soluzione giuridica per consentire ai lavoratori di proseguire l’attività dal primo luglio fino alla conclusione del bando per l’assegnazione del servizio a un nuovo soggetto“. E’ quanto ha dichiarato il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, lasciando la prefettura di Reggio Calabria, dove si è tenuto l’incontro tra rappresentanze sindacali, il prefetto Vittorio Piscitelli e i commissari che guidano il comune sciolto per ‘ndrangheta. I 272 dipendenti della Multiservizi, la ex società mista del comune sciolta per mancanza della certificazione antimafia del socio privato, potrebbero perdere il posto a partire dal prossimo primo luglio. Questo pomeriggio i dipendenti hanno occupato la sede del comune, e sembrano intenzionati a proseguire l’occupazione pacifica fino a venerdì prossimo, in attesa che si trovi una soluzione.