Reggio: stamattina la premiazione del contest fotografico “Aspromonte in un click”

tavolo Contest FotograficoLe bellezze dell’Aspromonte in 30 inediti scatti. Si è concluso questa mattina con la premiazione presso la Sala delle Conferenze di Palazzo Foti, il contest fotografico “Aspromonte in un Click” promosso dal Comune di Santo Stefano in Aspromonte e patrocinato dalla Provincia di Reggio Calabria e dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte. Protagonisti i giovani alunni delle scuole elementare e media del Comune di Santo Stefano che, diretti dal noto photo reporter reggino Attilio Morabito, hanno “tirato fuori” le bellezze nascoste di un territorio che “deve essere conosciuto e protetto”, sottolinea l’assessore al Turismo del Comune di Santo Stefano e consigliere provinciale Francesco Cannizzaro fautore di questo progetto che sarà riproposto il prossimo Settembre. Alla premiazione di stamani, hanno partecipato l’assessore provinciale alla Formazione Giovanni Arruzzolo, il vice presidente del Consiglio provinciale Giuseppe Saletta, il sindaco di Santo Stefano Michele Zoccali, il Commissario del Parco Nazionale dell’Aspromonte Antonio Alvaro, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Gallico-Boccioni” Rosario Princi, il photo-reporter Attilio Morabito accolto dagli studenti con un caloroso applauso.

“La mission del progetto era di stimolare i nostri ragazzi a scoprire i loro patrimoni avvicinandoli ad un’arte, la fotografia, grazie alla quale possiamo cogliere le sfumature di un mondo a volte oscurato da fatti di cronaca. Ecco, che grazie ad un abile professionista del settore, Attilio Morabito, i piccoli allievi hanno scovato, raccontato, mostrato le bellezze naturali del Parco Nazionale e del territorio aspromontano. Il Comune di Santo Stefano in sinergia con la Provincia di Reggio Calabria vuole avvicinare sempre più la città alla montagna e credo che questo tipo di progetto didattico oltre a rafforzare le sinergie tra istituzioni e scuola, serva a formare gli uomini del domani”.

Tutte le foto dei  piccoli photo-reporter, valutate da una commissione indicata dall’Amministrazione Comunale e dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, sono state selezionate ed inserite nella mostra aperta al pubblico sino al prossimo 14 di Giugno all’interno della sede istituzionale del palazzo storico dell’Amministrazione Provinciale.

Entusiasta per il lavoro svolto, il docente del contest Attilio Morabito che riprendendo la frase del celebre fotografo francese Henri Cartier Bresson “è un’illusione che le foto si facciano con la macchina, si fanno con gli occhi, con il cuore, con la testa” spiega il percorso fatto con i piccoli studenti per “raccontare la storia della fotografia da quella analogica alla digitale, tirando fuori una forma di cultura alla quale spesso non si attribuisce il giusto valore”.

Si sofferma brevemente sulle bellezze aspromontane, il Commissario del Parco Nazionale Antonio Alvaro  che nel congratularsi con i ragazzi (ospiti tutti del Comune di Palmi il prossimo 25 di Agosto per la festa della Varia) per aver “realizzato foto di qualità che hanno messo in risalto sfumature del Parco Nazionale da valorizzare, immagini che rivelano i segreti che l’occhio nudo o la mente non colgono”, invita “gli studenti a coltivare questa splendida passione perchè sparisce tutto tranne quello che viene messo a fuoco con l’obiettivo”.

“Questo progetto lo riproporremo anche per il prossimo anno scolastico – affermano il sindaco Zoccali e l’assessore provinciale alla Formazione Giovanni Arruzzolo – perché la fotografia è un importante strumento per la crescita e la formazione individuale. Un plauso va anche al giovane fotografo Morabito che, sul campo, oltre a mettere a disposizione le sue competenze, è riuscito a tirar fuori un attento e critico spirito d’osservazione presente nei nostri giovani studenti”.