Reggio, Scopelliti fa chiarezza sulla Multiservizi: “massimo impegno per garantire servizi e tutelare i posti di lavoro”

scopellitiIn merito al tavolo svoltosi nella giornata di ieri sulla Multiservizi, il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Ritengo opportuno chiarire alcuni punti sulla questione relativa ai lavoratori della Multiservizi. Si tratta di una società che, di fatto, non esiste più, in virtù dello scioglimento per infiltrazione mafiosa previsto dallo statuto”. “La Commissione Straordinaria – prosegue il Presidente Scopellitiha avviato le procedure per l’affidamento dei servizi erogati dalla società sciolta attraverso la piattaforma Consip e prevedendo, nelle more, che l’erogazione degli stessi avvenga temporaneamente attraverso altre imprese o società. La proposta avanzata al tavolo di ieri, che comunque necessita di valutazioni giuridiche e amministrative, configura l’ipotesi che, nelle more della conclusione della procedura per la scelta dell’affidamento delle attività svolte in precedenza dalla Multiservizi, queste possano comunque proseguire attraverso la gestione liquidatoria dei curatori. Conseguentemente, ove la valutazione confermi la legittimità della procedura proposta, lo spacchettamento oggi previsto non avrebbe più ragione di essere”.

La Commissione Straordinaria – continua Scopellitiha mostrato la propria disponibilità a valutare questo percorso, riservandosi di approfondire il tema attraverso gli esperti dell’Avvocatura dello Stato. E’ necessario, ovviamente, anche il parere del rappresentante liquidatore espressione del socio privato, ma riteniamo che, sciolte le riserve, l’iter possa concludersi in circa 3 mesi. Personalmente, ho offerto la disponibilità a contattare l’Amministratore Delegato di Consip affinché possa chiedere alla società che si è aggiudicata il lotto di questi servizi nell’Italia meridionale di accelerare la sua analisi tecnico-economica”.
Nel contempo – aggiunge il Presidente Scopellitiho proposto alla Commissione Straordinaria di valutare l’esternalizzazione di ulteriori servizi previsti nella piattaforma Consip. Ciò, infatti, consentirebbe di occupare i lavoratori già impiegati dalla Multiservizi, con una tutela quasi totale dei livelli occupazionali e con la possibilità, per i 5 dipendenti comunali attualmente impiegati nella società sciolta, di rientrare nei ranghi dell’Amministrazione. Questa è una strada percorribile, ampiamente condivisa anche dal mondo sindacale e, al momento, appare la più opportuna per risolvere il problema e dare una risposta importante a centinaia di famiglie”.
Si è deciso, quindi, di convocare un nuovo incontro, nei primi giorni della settimana, per approfondire le ipotesi formulate, ed è stata ribadita la ferma volontà di trovare una soluzione al problema in tempi brevi. La Regione ha, quindi, espresso totale disponibilità ad accompagnare la Commissione Straordinaria in questo percorso – conclude il Governatore della Calabria Giuseppe Scopellitial fine di garantire i servizi ai cittadini e tutelare i livelli occupazionali, in un momento di particolare difficoltà per il tessuto sociale del nostro territorio”.