Reggio, presentate le finali nazionali dei “Giochi sportivi studenteschi”

Coni ReggioGrande entusiasmo intorno alle finali nazionali dei “Giochi sportivi studenteschi”, organizzati dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) in stretta sinergia col CONI, che si svolgeranno il 5 e il 6 giugno a Reggio Calabria. I dettagli dell’evento, per la prima volta ospitato dalla città della “Fata Morgana”, sono stati illustrati durante la conferenza stampa svoltasi presso i locali del Coni Calabria.

«Sono quattro le discipline – ha affermato il presidente del Comitato olimpico regionale, Mimmo Praticòche Reggio ha l’onore di ospitare: Badminton, Vela, Tiro con l’arco e Hockey su prato. È un evento di portata straordinaria che testimonia la vicinanza della dirigenza nazionale verso la nostra regione e in particolare verso la nostra città. Questa manifestazione, che come ogni anno è organizzata con professionalità e rigore dal Miur e, in particolare, dall’Ufficio scolastico regionale per la Calabria, diretto dal direttore generale Francesco Mercurio, si inserisce all’interno del più ampio quadro di appuntamenti previsti dai “Giochi del mare 2013” e vedrà la partecipazione di circa 800 alunni delle scuole di tutta Italia di primo e secondo grado». Tante le zone e le strutture della città dello Stretto coinvolte: palestra Boccioni, Pagoda, Hinterreggio Village, Lido Comunale e Circolo velico, con lo specchio d’acqua antistante il lungomare Falcomatà. Da Praticò inoltre un preciso richiamo ai risvolti sociali dell’evento: «Dobbiamo infondere ai giovani i valori sani dello sport – ha dichiarato il presidente del CONI Calabria -  e far capire loro che una società civile si erge sul rispetto delle regole e delle tante diversità che la compongono. In questo senso, è assai prezioso il lavoro che viene svolto dal mondo della scuola per la formazione dei ragazzi. Ecco il perché dell’importanza strategica del rapporto con l’Ufficio scolastico regionale, che cercheremo sempre più di portare avanti. Di questi temi e di molto altro parleremo anche con il presidente nazionale del Coni, Giovanni Malagò, che ci verrà a trovare il 7 giugno nell’ambito di una giornata all’insegna dello sport ideale. Insieme a lui - ha concluso Praticò - capiremo cosa si è già fatto di importante e cosa si deve ancora fare».

All’incontro con la stampa erano presenti anche i vertici delle varie federazioni coinvolte (Fabio Pagliara per la FIH, Leonardo Terrosi per la FITARCO, Fabio Colella per la FIV, Elena Passaniti per la FIBa), una rappresentanza del Miur (Pasquale Barreca dell’Ambito territoriale provinciale e Valentina Colella dell’Usr) e il presidente del Comitato organizzatore dei “Giochi del mare 2013”, Gianfranco Briani.

Grande attenzione da tutta Italia per tale manifestazione e per Reggio Calabria in particolare. «Di questo – ha detto Fabio Colella la FIV è molto lieta. Le gare che interesseranno gli atleti della vela inizieranno sin dalla mattina e vedranno impegnati 4 atleti per ogni imbarcazione divisi per età. L’occasione delle finali dei giochi studenteschi potrà diventare, e sono certo che sarà così, tavolo di confronto qualificato e autorevole, tra operatori del settore, per risolvere l’annoso problema dell’impiantistica sportiva, spesso non adeguata». Colella, che è anche componente della giunta regionale Coni della Calabria, ha inoltre espresso «compiacimento per la prossima visita nella nostra regione del presidente Malagò, che certamente consentirà di mettere a fuoco sia gli aspetti positivi che le criticità, tra cui soprattutto il problema dell’impiantistica sportiva al quale va rivolta la massima attenzione».

«La nostra federazione – ha dichiarato da parte sua Terrosi – è sempre vicina ai giovani. I giochi studenteschi poi sono un evento importantissimo che richiama l’attenzione di tutta la nazione. Per il 2013 siamo presenti alle finali di Reggio Calabria con le rappresentanze di 17 regioni che faranno giungere in riva allo Stretto oltre 200 atleti».

«La nostra città – hanno evidenziato, per conto del Miur, Valentina Colella e Pasquale Barreca – ha l’opportunità di vivere un’occasione storica che dobbiamo saper sfruttare al meglio. L’interesse del MIUR unitamente al CONI nei confronti della nostra città ci riempie di orgoglio, questa due giorni sarà una festa dello sport e della gioventù. Quando lo sport chiama, il mondo della scuola risponde».

«I giochi del mare – ha evidenziato Briani – sono un invito al turismo per la Calabria. I ragazzi, gli allenatori, i docenti e gli sportivi che giungeranno in questa regione porteranno la loro esperienza vissuta a Reggio Calabria, in famiglia e nella loro cerchia di conoscenza. Il fulcro della manifestazione sono sicuramente  le finali dei giochi sportivi studenteschi, risultato ottenuto grazie allo sforzo del CONI Calabria e dal MIUR che hanno scelto per la prima volta Reggio quale location dell’evento agonistico».

«Lo sport come modello di vita – ha osservato Pagliara – è questo il messaggio che dobbiamo veicolare ai giovani. La scuola, il turismo la responsabilità sociale  sono tutti temi che entrano di diritto nell’evento che si appresta ad ospitare Reggio Calabria».

Un grazie infine dalla Passaniti, «a tutti coloro i quali hanno permesso la realizzazione dell’evento. La FIBA sarà accanto all’organizzazione affinché tutto si possa svolgere all’insegna della festa e dello sport. I giovani rappresentano il nostro uditore principale e con loro noi cerchiamo sempre di realizzare grandi cose».

Domani, mercoledì 5 giugno, il via della manifestazione con la sfilata lungo il centro cittadino che prenderà il via alle 18 da piazza De Nava e terminerà all’Arena dello Stretto, dove si svolgerà la cerimonia d’apertura con tutti i partecipanti alle finali dei “Giochi sportivi studenteschi 2013”.