Reggio, l’assessore Arena interviene sulla questione dei lavoratori ex-GDM

gdmA seguito all’incontro con la delegazione di dipendenti dell’ex GDM, che ha avuto luogo sabato a Palazzo Campanella, l’assessore regionale alle attività produttive Demetrio Arena – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta regionale – si è tempestivamente attivato contattando l’amministratore straordinario dell’azienda Marcello Parrinello. Il confronto si è concentrato, in particolare, sugli sviluppi che deriveranno dalla riunione del comitato di sorveglianza del Tribunale di Milano che dovrà esprimersi, con parere obbligatorio ma non vincolante, in merito alle proposte di acquisizione o fitto che sono pervenute all’amministratore Parrinello.

 “La soluzione della vicenda che riguarda i lavoratori della ex GDM – ha dichiarato l’assessore Arena – dipende esclusivamente dalle regole di mercato che, in un una fase congiunturale così critica, rendono ancora più difficile l’individuazione di un percorso che offra maggiori garanzie ai lavoratori. Basti pensare che al Ministero dello Sviluppo economico non perviene alcuna richiesta di acquisizione per le aziende che sono in crisi a livello nazionale.

Per quanto riguarda la situazione della Gdm la criticità maggiore in fase di trattativa – prosegue Arena – deriva dalla impossibilità di trovare un’offerta unica di un’impresa che sia in grado di rilevare tutto il pacchetto. Sono al vaglio, infatti, offerte parcellizzate che riguardano i singoli punti vendita.

Ritengo, in virtù dei riscontri che ho ottenuto dal dialogo con l’avvocato Parrinello, che il comitato di sorveglianza domani possa formulare parere positivo per dare, poi, immediatamente avvio ad un tavolo di concertazione in cui i sindacati punteranno ad ottenere massima garanzia sul mantenimento dei livelli occupazionali. Tenuto conto dell’attuale crisi che investe tutti i settori e persino l’agro-alimentare – conclude l’assessore Arena –  aver trovato una proposta è già di per se un fatto positivo e le sigle sindacali si batteranno per ottenere l’assorbimento di almeno il 70% delle unità lavorative”.

L’assessore Arena, nel solco dell’impegno che la Regione ha sempre manifestato nei confronti di questa realtà per salvaguardare l’attuale impiego di forza lavoro, ha dato disponibilità ad individuare, a seguito dell’esito del comitato di sorveglianza e del tavolo con i sindacati, quegli strumenti di competenza regionale che possano stimolare l’assorbimento maggiore di personale.