Reggio: i dipendenti ex GDM scrivono al Ministro Zanonato

gdmDi seguito pubblichiamo integralmente la lettera diffusa dai dipendenti ex GDM al ministro Zanonato:

“Buongiorno Ministro, scusi l’invasione, il nostro è un urlo di dolore. Noi siamo 600 dipendenti della GDM SPA, azienda che fino a metà del 2011 e per circa 30 anni è stata leader della grande distribuzione sul territorio di Reggio Calabria e provincia, Vibo V. e Messina, per un totale ora di sedici Punti Vendita.

Adesso ci troviamo in CIGS, l’azienda è in amministrazione straordinaria da oltre un anno e il Commissario incaricato è il Prof. Marcello Parrinello di Messina.    

Il bando di gara per affitto e successiva vendita dell’azienda stranamente è andato deserto, perché il nostro è un territorio difficile, ma la ns azienda può tornare agli antichi splendori con l’impegno nostro e di un sano imprenditore.
Fuori bando sono pervenute delle offerte per parti dell’azienda ma questo si traduce nel riassorbimento di una minima parte del personale; Ministro si parla del 30% del personale una vera e propria strage in termini sociali.

Ora il 10 giugno al Ministero dello Sviluppo Economico è previsto un tavolo tecnico, alla presenza delle sigle sindacali per decidere su queste offerte, che per noi non sono sufficientemente valide, perché non considerando l’intera azienda, non possono garantire il totale riassorbimento della forza lavoro.
Ministro noi non vogliamo morire, non vogliamo vivere di cassa integrazione, per noi perdere questo lavoro vuole dire non avere altre possibilità per la grave mancanza di aziende in un Sud già martoriato da tanti problemi; noi vogliamo riavere la nostra dignità, vogliamo tornare a lavorare.

Ministro, perché non attuare una gestione diretta dell’Azienda, come inizialmente aveva promesso il Commissario, e poi metterla in vendita appena risanata?
Perché non invitare direttamente delle grosse aziende della GDO?
Da una breve ricerca abbiamo rintracciato le seguenti aziende che sono in espansione: Eurospin (VR), MD Discount (CE), Supermercati PAM (VE), Supermercati TODIS (PG), GRUPPO CONAD SICILIA, SIDISSICILIA, Supermercati DIMEGLIO (RG), Cash & Carry ALTASFERA (RG).
Perché non dare questa grossa opportunità al sud?

Per questo ci appelliamo a Lei. Ministro non ci abbandoni ci dia una mano, ridia un futuro ai 600 dipendenti GDM Spa ora in amministrazione straordinaria.
Grazie per l’attenzione”