Reggio, Castorina (GD): “situazione carceraria al collasso, risolviamo la drammatica situazione”

ant_castorinaInterventoDi seguito la nota diffusa da Antonino Castorina, esponente della Segreteria Nazionale dei Giovani Democratici del Pd: Abbiamo avvertito da diverso tempo il disagio rispetto alla drammatica situazione che si vive dentro le carceri nel nostro paese.

La situazione che oggi emerge,non degna di un paese civile e democratico, rappresenta nei fatti una sorta di emergenza umanitaria che va affrontata immediatamente.

Al ministro Cancellieri chiediamo di ridefinire il perimetro della funzione rieducativa,pensando ad ampliare le misure alternative alla detenzione per favorire un nuovo inserimento sociale dei detenuti o pensando ad un osservatorio che coinvolga associazioni di categoria in modo tale da coinvolgere i carcerati in percorsi di formazione e lavoro necessari per costruire loro un nuova vita nel post detenzione.

Vanno rivisti i tempi della custodia cautelare perché se una grossa dei detenuti,il 50% ,è in attesa di processo,il 30% poi viene dichiarato innocente,e questo non solo fa sprecare risorse e spazi inutili ma vengono violati anche i diritti umani dell’individuo.

L’Italia è il terzo paese d’Europa per sovraffollamento, anche la spesa giornaliera per detenuto è superiore alla media europea; in questo quadro ,la Corte Europea impone allo stato di risolvere l’emergenza e per risolverla serve che il governo si impegni a ragionare ad una riforma del processo penale come parimenti è necessario che i beni confiscati vengano trasformati in una vera e propria risorsa per il nostro paese perché praticare la legalità porta sviluppo,crescita e lavoro.

Noi difendiamo anche i diritti dei detenuti,per un Italia più civile perché le condizioni delle carceri italiane esigono un immediata risposta da parte delle istituzioni.