Reggio Calabria, convegno dell’ Unuci “Il benessere interiore e la comunicazione con l’altro”

images 2La Sezione provinciale di Reggio Calabria dell’ U.N.U.C.I. – Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’ Italia ha organizzato recentemente, nell’ ambito dei “martedì culturali”, un convegno di psicologia sul tema “Il benessere interiore e la comunicazione con l’altro” presso il Museo di Storia della Farmacia in un prestigioso edificio in Rabainisia, l’ antica Ravagnese Medievale. Gli onori di casa sono stati fatti dalla dottoressa Mariagrazia Penna che ha illustrato i lavori di scavo per il ripristino architettonico dell’antico stabile del 1800 che ha portato alla luce, tra l’altro, otto meravigliose volte a crociera in mattoni pieni sostenute da sontuose colonne. I lavori sono stati introdotti e coordinati dal primo capitano Nicola Pavone, presidente della sezione “T. Gullì” dell’ Unuci. E’ stato osservato un minuto di raccoglimento a ricordo del bersagliere magg. La Rosa e del socio prof. Emilio Corso recentemente deceduti. Al tavolo dei relatori Tiziana Catalano, psicologa e giudice onorario del Tribunale dei Minori, e Salvatore Borrelli, medico di famiglia ed ufficiale socio Unuci, autore del libro “Per Non Fare Fiasco” il cui contenuto ha dato lo spunto per la tematica di grande rilievo della “Comunicazione con l’Altro”. Borrelli ha sottolineato che “il Metodo delle 4C, Conoscere per Capire, Correggere per Crescere, è uno strumento per la comunicazione, l’orientamento, la mediazione, la riconciliazione e la crescita in generale dove l’ambiente di lavoro, di studio o di svago, in cui quotidianamente possiamo ritrovarci, potrà trovare utili spunti e quindi fruire di benefici sicuri. Non si può capire senza conoscere, non si potrà crescere, raggiungere un obiettivo, senza apportare correzioni, o cambiamenti. Si può affermare che noi siamo quello che introduciamo con i nostri cinque sensi e con i nostri pensieri. L’Epigenetica, invece, ci fa riflettere su quanto sia importante il vissuto di ognuno e quanto possa influire sui nostri geni modificandone l’azione”. Alessandrina Paviglianiti, psicologa e psicoterapeuta, nel suo intervento programmato “Condivisione emotiva nelle relazioni” ha evidenziato, tra l’altro, che “l’unico metodo per mettersi in contato con l’altro è quello di saper riconoscere le proprie emozioni”. Durante l’incontro sono state affrontate discipline genetiche e psicologiche relativamente all’ “Epigenetica” e al “Benessere interiore come cura del sè”. Le problematiche della comunicazione tra individui prende origine dalla diversa struttura genetica, da cui derivano il sesso e le differenze somatiche, cerebrali e comportamentali. Il Metodo delle 4 C è necessario per aumentare il benessere interiore e l’indole alla felicità. La scienza dell’epigenetica, cioè quei cambiamenti somatici, psicologici ed emozionali provocati dall’esterno, dall’ambiente, dal vissuto, senza alterare il genotipo è acclarata. Il rapporto con l’altro non può prescindere dall’impegno che si ha con se stessi. L’armonia e la disarmonia interiore sono espresse dalla risultanza del rapporto tra qualità contrarie: gioia–tristezza, salute–malattia. Una maggiore negatività determina disarmonia. Interessante il dibattito che ne è seguito con numerosi interventi di alto livello. Visto il successo gli organizzatori hanno pensato ad un secondo incontro nel periodo autunnale All’iniziativa ha partecipato un folto pubblico costituito prevalentemente da soci Unuci, presidenti e soci delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Reggio, soci Fidapa ed esperti del settore.