Provincia di Reggio Calabria, Presidente Raffa:”Rete viaria, in un anno investiti 10 mln”

imagesL’Amministrazione provinciale di Reggio Calabria continua a riservare grande attenzione al piano viario di sua competenza, in sintonia con il programma del Presidente sempre più convinto che le infrastrutture di collegamento stradale rivestano un ruolo primario nello sviluppo socio-economico del territorio.

Fin dal suo insediamento al vertice dell’Ente di via Foti, Giuseppe Raffa ha varato un progetto complessivo teso ad eliminare l’isolamento di piccoli e grandi centri. In poco più di un anno, infatti, la Provincia ha consegnato lavori, che sono in fase di realizzazione, per oltre i dieci milioni di euro. E questo nel solo settore della viabilità. “Queste opere d’ingegneria sociale – dice Raffa – sono propedeutiche allo sviluppo del territorio che, in questo particolare momento di crisi, risente maggiormente dell’isolamento provocato dalla carenza di strutture preposte alla mobilità delle persone e delle merci”. Gli interventi vanno dal rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale alle opere di regimentazione delle acque meteo, dalla messa in sicurezza di tratti di rete danneggiati dalle alluvioni alla costruzione di cosiddetti “cassonetti stradali”.

La media degli interventi si attesta sui quattrocentomila euro, con una spesa di quasi tre milioni per il ripristino della SP 37 in prossimità del torrente Vacale. Le opere riguardano l’intero territorio provinciale: da Stilo a Rosarno, comprese le aree interne che, più delle altre, presentano difficoltà nei collegamenti. L’ attuale Amministrazione, con il settore Viabilità e Trasporti, ha il merito di aver ripreso e velocizzato anche procedure da tempo avviate e che non avevano ancora ultimato l’intero percorso. Tutti gli adempimenti sono poi stati valutati dalla SUAP (Stazione Unica Appaltante della Provincia) per le relative gare d’appalto: una struttura, questa, che continua a registrare nuove adesioni di comuni ed enti. Un risultato raggiunto anche grazie anche alle nuove procedure telematiche delle gare d’appalto che hanno notevolmente ridotto i tempi d’attesa dell’iter di gara.

“La grave crisi economica – spiega infine Raffa -, che si ripercuote direttamente sull’imprenditoria, sulle famiglie e sull’occupazione, continua a ricevere sollievo da parte della Provincia che sta portando a compimento vecchi e nuovi progetti nel settore dei lavori pubblici per assicurare una boccata d’ossigeno ad un settore trainante per lo sviluppo. Come in passato, continuiamo ad essere attenti al settore produttivo e all’intera imprenditoria di una provincia che qui, più di ogni altre parte geografica del Paese, deve fare i conti con l’attuale momento di difficoltà dovuto anche alla stretta creditizia”.