Porto di G.Tauro, il 26-27 giugno la World Free Zone convention

porto-di-gioia-tauro-1Il Porto di Gioia Tauro sarà protagonista della conferenza internazionale organizzata dal World Free Zone Convention dal titolo “Connettività globale con il bacino del Mediterraneo”; l’appuntamento previsto per il 26-27 giugno, organizzato con il supporto di Smest, Autorità portuale di Gioia Tauro, della Regione Calabria, e con la collaborazione di Medcenter Container Terminal (gruppo Contship Italia), ospiterà relatori dall’esperienza internazionale che focalizzeranno la propria attenzione ed esperienza sul ruolo delle zone franche e sulla potenzialità di Gioia Tauro ove diventasse una di queste.

È prevista la presenza di Renato Bellofiore, sindaco del Comune di Gioia Tauro; Giovanni Grimaldi, Autorità Portuale di Gioia Tauro; Andrea Cuzzocrea, presidente Confindustria Reggio Calabria; Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture Italiano; Ministero dello Sviluppo Economico Italiano; Dipartimento per gli Affari Europei; Presidenza del Consiglio dei ministri del Governo Italiano; Regione Calabria; Camera di Commercio di Reggio Calabria; Agenzia delle Dogane Italiane; Rappresentanze Sindacali; Istituzioni territoriali; Gruppo Consthip Italia, Roland Berger Strategy Consultants.Gioia_Tauro_Porto

Molti i relatori internazionali tra cui: Graham Mather (chairman World Free Zone Convention, London), Courtney Fingar (Editor fDi Magazine, Londra), Edgars Suna (direttore marketing di Freeport, Riga, Lettonia), Jamal Mikou (membro del Consiglio dell’Agenzia Speciale TMSA, Tanger, Marocco) e Michel Hek (principal consultant di Ecorys, Rotterdam).

Un appuntamento, dunque, importante per il Porto di Gioia Tauro in un’ottica di crescita e di sviluppo dei commerci, degli investimenti e della crescita economica dei Paesi del Mediterraneo e, in primis, della Calabria.