Per non dimenticare: Baldassare Nastasi, Alberto Capua e Vincenzo Ranieri, innocenti vittime dalla mafia

Baldassare NastasiIl 4 giugno 1976, a Melicuccà (Reggio Calabria), durante un tentativo di sequestro di persona, muoiono l’avvocato e possidente Alberto Capua di 73 anni, ex sindaco di Melicuccà, e il suo autista Vincenzo Ranieri. Le vittime reagisco e vengono per questo uccise. Dopo indagini, i Carabinieri individuano gli autori in Rocco e Francesco Albanese, coinvolti anche nella sanguinosa faida contro la famiglia dei Facchineri.

Il 4 giugno 1979, a Partanna, nella provincia di Agrigento, viene ucciso il Brigadiere dei Carabinieri Baldassare Nastasi 40 anni di Partanna e ferito il Carabiniere Lorenzo Brunetti 26 anni di Foggia, da una banda di rapinatori. I due militari inseguono quattro giovani che hanno assaltato l’agenzia della Banca Sicula di Montevago, nel versante agrigentino della Valle del Belice. Nelle campagne di Partanna, la pattuglia dei Carabinieri intercetta l’automobile dei banditi, una Fiat 127 di colore bianco targata Firenze. Si avvicina. I rapinatori sparano subito numerosi colpi con diverse armi, all’indirizzo dei Carabinieri. Nastasi muore sul colpo, colpito da cinque proiettili: alla testa, al torace alla schiena e alla mano sinistra. Brunetti è ferito in maniera grave, raggiunto da tre colpi al polso e allo stomaco. I banditi avevano fatto irruzione nell’agenzia della banca alle 14.55, mentre due impiegati stavano rientrando al lavoro dopo la “pausa pranzo”. Sono in quattro, a volto scoperto, armati con pistole e si sono fatti consegnare tutto il denaro che si trovava in cassa, poco più di due milioni di lire. Scattato l’allarme, dalla sede del Nucleo Operativo della Compagnia di Sciacca, una 127 “civetta” blu dei Carabinieri, con a bordo il Brigadiere Nastasi e il Carabiniere Brunetti, parte alla volta di Montevago. I militari si sono immessi sulla statale per Partanna e alla periferia della baraccopoli avvistano l’auto coi banditi lì fermi. Alla vista dei militari, i rapinatori aprono subito il fuoco. Si svolgeranno a Partanna, in forma solenne, i funerali del Brigadiere dei Carabinieri Baldassare Nastasi. Fuori pericolo, invece, il Carabiniere Lorenzo Brunetti che, gravemente ferito nella sparatoria, è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico all’addome presso l’Ospedale Civile di Palermo.

di Cosimo Sframeli