Operazione “Bolle di sapone”: denunciate 40 persone. Prodotti contraffatti sequestrati anche a Messina e Reggio Calabria

guardia_finanzaI finanzieri della compagnia di Otranto hanno eseguito perquisizioni e sequestri di prodotti per l’igiene personale e della casa in varie province d’Italia, nell’ambito dell’operazione denominata “Bolle di sapone”. Quaranta i denunciati per associazione per delinquere finalizzata alla contraffazione. L’operazione, disposta dal procuratore della Repubblica aggiunto Antonio De Donno della Direzione distrettuale antimafia di Lecce, ha portato a 65 perquisizioni nelle province di Lecce, Brindisi, Bari, Taranto, Napoli, Cosenza, Reggio Calabria, Messina, Catania, Siracusa, Enna, Bologna, e Cuneo. L’organizzazione in questione ha prodotto e commercializzato notissimi prodotti contraffatti per l’igiene della casa e della persona. Sequestrati anche due capannoni ubicati a Borgagne e Surbo in provincia di Lecce, 100.000 confezioni con prodotti di pessima qualita’ di noti marchi dell’igiene intima, due autotreni, 61 cliche’, 70 macchinari, 700.000 scatole ed etichette. Pare che i commercianti coinvolti fossero al corrente della contraffazione dei prodotti acquistati e li rivendessero al dettaglio al costo dei prodotti originali.