Nota di Scalzo (Pd) sul deficit infrastrutturale in Calabria

scalzo-antonio-pd“Il deficit infrastrutturale che penalizza la Calabria è una delle cause del divario tra Nord/Sud ma anche tra la Calabria ed il resto delle regioni meridionali”.

Lo afferma il capogruppo facente funzioni del Pd Antonio Scalzo (tra l’altro vicepresidente della IV Commissione consiliare), che aggiunge: “Occorre, soprattutto in questa fase di drammatica crisi economica e sociale, che l’Esecutivo e l’Assemblea legislativa regionale, insieme alle forze politiche e alla delegazione parlamentare calabrese, facciano fronte comune, per un’azione più ferma e determinata, a sostegno delle ragioni della Calabria nel rapporto con il Governo e l’Anas”.

Conclude l’esponente del Pd: “Finora l’Esecutivo regionale ha dimostrato scarsa efficacia nel tradurre le promesse in fatti concreti, ma soprattutto si è dimostrato irrilevante nell’indurre i Governi del Paese a modificare scelte di politica economica che non permettono alla Calabria di fare quel salto di qualità di cui ha bisogno. L’apporto del Pd sarà, come sempre, proficuo, positivo e fortemente determinato per fare fino in fondo la propria parte accanto alle forze produttive della nostra regione e per salvaguardare i bisogni dei ceti sociali più svantaggiati”.