Milazzo (Me): i dettagli del Martial Arts Day svoltosi domenica

DSC02020Si è svolto domenica al Palazzetto dello Sport di Milazzo il MartialArtsDay, ovvero l’evento marziale più importante dell’anno nella cittadina. Organizzato dai fratelli Salvo e Roberto Andaloro con la collaborazione di Adriano Falletta, il seminario multidisciplinare ha visto la partecipazione di altri due Maestri di levatura nazionale: il Maestro Franco Iadanza, maggior rappresentante italiano per il Ninjutsu, e il Maestro Giorgio Porcellana, fondatore del metodo di difesa personale SGS-ARD System.

L’obbiettivo dello stage era quello di mostrare la difesa personale da diversi punti di vista. Quello antico del Ninjutsu, arte marziale di origine Giapponese che per la prima volta è stata mostrata al pubblico milazzese riscuotendo consensi e successo grazie alla professionalità e competenza del M° Iadanza. Questa magnifica arte è stata introdotta e insegnata a Milazzo per la prima volta dal M° Roberto Andaloro, allievo diretto del M° Iadanza e responsabile siciliano per il Ninjutsu Shibukan.

Per l’approccio moderno alla difesa personale: da una parte vi era il metodo del M°Porcellana (a Milazzo per la quarta volta), dall’altra parte quello dei fratelli Andaloro, l’ormai conosciuto CAT PROGRAM. Quest’ultimo si è dimostrato ancora una volta uno dei metodi più scientifici e all’avanguardia per quel che riguarda il combattimento reale e pratico. Un metodo che ha fatto dell’efficacia nel mondo reale la sua ragion d’essere e che può essere considerato a tutti gli effetti l’evoluzione dei sistemi di difesa personale più in voga al giorno d’oggi che hanno scelto una strada più commerciale sacrificando così la loro efficienza. I partecipanti hanno vissuto 6 ore di addestramento intenso con questi Maestri, potendo sperimentare sulla propria pelle le diverse discipline presentate.

Ancora una volta l’Associazione Budokan ha dimostrato la professionalità e l’apertura mentale nel campo delle arti marziali a dispetto del conservatorismo che purtroppo domina questo settore nella Città del Capo. Un’occasione in più per valorizzare i nostri talenti e le iniziative giovanili.

Si ringraziano per il loro contributo Salvo Andaloro, Roberto Andaloro e Adriano Falletta.

DSC02020