Messina, speciale elezioni: ecco i possibili eletti in Consiglio Comunale

ConsiglioComunaleIn base ai dati forniti – ancora ufficiosi – possiamo provare a delineare i primi eletti al Consiglio Comunale delle liste che hanno sicuramente superato lo sbarramento del 5%, centro-destra, centro-sinistra, e Cambiamo Messina dal Basso.

Centro-sinistra: Scatta il premio di maggioranza per la coalizione del centro-sinistra che quindi otterrebbe 26 seggi su 40. Per quanto riguarda il Pd torneranno nell’aula del civico consesso: Emilia Barrile, Nicola Cucinotta, Benedetto Vaccarino, Paolo Davide Pietro Iannello. Nelle file dell’Udc posto per Libero GioveniMaria Perrone, Mario Rizzo, Francesco Mondello e Carmela David. Progressisti democratici: torna in Consiglio Simona Contestabile, Santi Zuccarello e Francesco Pagano. Lista Felice per Messina: eletti Carlo Cantali e Giuseppe Santalco, Giueseppe Chiarella. Per i Dr vi saranno Elvira Amata, e Nino Interdonato, Nino Carreri. Per la lista del presidente Crocetta Il Megafono, trovano posto Pio Amadeo e Nino De Leo.

Centro-destra: Dieci seggi a disposizione per il centro-destra. Il Pdl potrebbe portare diversi consiglieri nell’aula di Palazzo Zanca, tra loro potrebbero esserci: Daniela Faranda, Giovanna Crifò, e Giuseppe Trischitta, Salvatore Crisafi, Pierluigi Parisi, Pippo Previti ed Enrico Ferrara. La lista “Si Messina” potrebbe avere come consiglieri, Piero Adamo, Fabrizio Sottile e Sebastiano Tamà.

Cambiamo Messina dal Basso: Quattro seggi per la lista che ha appoggiato la candidatura di Renato Accorinti sindaco al momento si attesta poco sotto il 9% e potrebbe portare dunque circa 4 consiglieri. Uno di loro potrebbe essere senza dubbio il pacifista Accorinti, gli altri posti potrebbero spettare a Nina Lo Presti, Lucia Fenech, Antonino Mantineo e Luigi Sturniolo.