Messina, scandalo formazione: Genovese ed altri dieci indagati dalla procura

Francantonio Genovese

Francantonio Genovese

E’ stata prorogata l’inchiesta che mira ad individuare i reati di associazione a delinquere finalizzata al peculato ed alla truffa per il conseguimento di erogazioni pubbliche nella sfera della formazione messinese.

Il procuratore aggiunto Sebastiano Ardita insieme a Camillo Falvo, Fabrizio Monaco e Antonio Carchietti hanno dunque ancora sei mesi di tempo per accertamenti investigativi che coinvolgono il parlamentare nazionale messinese del Pd Francantonio Genovese ed alcuni membri della sua famiglia, tra i quali il cognato e deputato regionale del Pd, Franco Rinaldi, le rispettive mogli, Chiara e Giovanna Schirò, la sorella di Genovese, Rosalia, il nipote Marco Lampuri, e Nicola Bartolone, Graziella Feliciotto, Salvatore Natoli, Roberto Giunta e Concetta Cannavò.

Un’indagine che tende a far luce sugli enti di formazione e su passaggi di denaro e cessioni di rami di aziende relativi agli anni dal 2007 al 2013 che si rivelano poco chiari. La Formazione messinese è al centro dello scandalo, i due deputati e gli altri indagati dovranno rispondere alle domande della magistratura in un momento politico davvero particolare per Messina, successivo all’elezione del nuovo sindaco.

Francantonio Genovese