Messina, quarantatreenne arrestato per abusi sessuali

violenza donneQuando le violenze avvengono all’interno delle mura domestiche, le statistiche rivelano penose percentuali, numeri che in molti casi interpretano pessime condizioni familiari, contesti sociali disagiati, e poi la paura, il pregiudizio, l’omertà, la negazione di un aiuto prezioso quanto necessario.

In questo caso invece, la denuncia è scattata non appena i segnali di un disagio, per nulla facile da individuare e spesso difficile da credere, si sono palesati. A manifestarlo è stata una tredicenne messinese, che già dalla scorsa estate era vittima delle “attenzioni” del marito della nonna.

Proprio quest’ultima, non ha esitato a parlarne alla figlia, e, successivamente, alla nipote; la ragazzina ha confermato i sospetti delle donne e rivelato nei particolari gli episodi di cui era stata vittima.
Così, all’alba del 25 giugno, la Squadra Mobile ha tratto in arresto un quarantatreenne messinese, in esecuzione dell’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal G.I.P. dott.ssa Monica MARINO, su richiesta del P.M. dott.ssa A. M. ARENA.