Messina: martedì presso l’ex Chiesa S. Maria Alemanna al via la campagna “Liberamente”

Santa Maria Alemanna di MessinaSi svolgerà martedì 18 giugno, a partire dalle ore 9.30, presso l’ex Chiesa S. Maria Alemanna a Messina, il convegno di presentazione della campagna sociale “LIBERAMENTE. Campagna per la tutela dei diritti civili delle persone sottoposte a trattamenti psichiatrici contro la loro volontà (TSO)”, promossa dal Comitato Iniziativa Antipsichiatrica, in collaborazione con l’associazione Penelope – Coordinamento solidarietà sociale e con il patrocinio del Centro Servizi per il Volontariato (Cesv) di Messina. “Il convegno illustrerà le proposte avanzate dal Comitato Promotore agli assessori delle Autonomie Locali della Regione Sicilia, Patrizia Valenti, e della Salute, Lucia Borsellino, per rendere effettive per i cittadini siciliani sottoposti a trattamenti psichiatrici obbligatori le tutele previste dalla legge e in atto disattese da pratiche che, spesso, appaiono lesive dei più elementari diritti e della dignità delle persone assistite”, sottolinea Giuseppe Bucalo, Presidente dell’associazione Penelope e attivista del movimento di tutela degli utenti psichiatrici. “Il convegno, nella sessione mattutina,  - aggiunge Bucalo – prenderà le mosse dall’analisi di due vicende tragicamente emblematiche degli abusi perpetrati nei confronti di soggetti sottoposti a trattamenti sanitari obbligatori: 1. il caso Francesco Mastrogiovanni, maestro elementare morto dopo 82 ore di contenzione presso il reparto di psichiatria di Vallo della Lucania (SA); 2. Il caso delle numerose morti sospette di ricoverati presso il reparto di Psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano. Se per quanto riguarda il caso Mastrogiovanni, il Tribunale si è già espresso condannando, in primo grado, i medici del reparto per sequestro di persona e per la morte del maestro elementare, i casi di violenza e morti all’interno del reparto psichiatrico del Niguarda sono ancora in fase di indagine da parte dell’autorità giudiziaria”.

Ne parleranno Natale Adornetto, membro del Comitato Verità e Giustizia per Francesco Mastrogiovanni, e Giorgio Pompa, membro dell’associazione “Dalle Ande agli Appennini”, uno dei firmatari dell’esposto-denuncia sui fatti dell’Ospedale Niguarda. La presentazione della Campagna sarà affidata a Giuseppe Bucalo, il quale illustrerà agli assessori regionali interessati e al Presidente della Commissione Servizi Sociali dell’Ars siciliana, Giuseppe Di Giacomo, le proposte elaborate dal Comitato Promotore sulla base della normativa vigente. “Si proporrà, fra gli altri interventi, l’abolizione della contenzione fisica presso i reparti psichiatrici siciliani, nonché la dotazione a ciascun reparto di apposito sistema di videosorveglianza quale elemento di prevenzione degli abusi e delle violenze psichiatriche, data la difficoltà di far valere i diritti di persone la cui credibilità è invalidata dalla diagnosi psichiatrica loro imposta”, continua Giuseppe Bucalo.

Nella sessione pomeridiana verrà presentato il libro di Magda Guia Cervesato, “TSO. Un’esperienza in reparto di psichiatria”, edito da Sensibili alle Foglie, che documenta l’esperienza diretta dell’autrice sottoposta a cure psichiatriche coatte. Alla presenza dell’autrice si confronteranno sempre Bucalo, per il Comitato Promotore della Campagna, e Antonino Ciraolo, Direttore del Dipartimento Salute Mentale di Messina, sul tema “Liberarsi dalla necessità del Tso?”. Il confronto verterà sulla possibilità o meno di abolire il trattamento sanitario obbligatorio in quanto lesivo dei diritti fondamentali e della dignità umana.

Il programma:

ore 09.30 registrazione partecipanti

ore 10.00 interventi:

Non mi uccise la morte. Il caso Francesco Mastrogiovanni

Dott. N. ADORNETTO (Psicologo, membro del Comitato Verità e Giustizia per Francesco Mastrogiovanni)

Non mi uccise la morte. Il caso delle morti sospette all’Ospedale Niguarda di Milano

Dott. G. POMPA (Associazione Dalle Ande agli Appennini — Milano)

Liberamente. Campagna per la tutela e la difesa legale de diritti civili delle persone sottoposte a trattamenti psichiatrici obbligatori (TSO)

Dr. G. BUCALO (presidente associazione Penelope. Comitato promotore campagna)

ore 11.30 presa d’atto e commenti a caldo degli

Amministratori regionali invitati

Dr.ssa L. BORSELLINO (Assessore Regionale della Salute)

Dr.ssa P. VALENTI (Assessore Regionale delle Autonomie Locali e la Funzione Pubblica)

Dr. G. DI GIACOMO (Presidente VI Commissione Ars Sicilia)

ore 12.00 dibattito

ore 13.00 chiusura sessione mattutina

ore 15.30 tavola rotonda

Liberarsi dalla necessità del TSO

intervengono:

M. GUIA CERVESATO (autrice di “TSO. Una esperienza in reparto di psichiatria” – Sensibili alle foglie ed, 2012)

A. CIRAOLO (Direttore Dipartimento Salute Mentale Asp Messina)

G. BUCALO (Presidente ass. Penelope. Autore di “Malati di niente. Manuale minimo di sopravvivenza psichiatrica” )

modera

G. CALABRO’ (Presidente Comitato Iniziativa Antipsichiatrica)

ore 17.00 dibattito

ore 18.30 chiusura lavori

Per approfondimenti: 349.3795982; 0942.47420, mail soccorso viola@antipsichiatria.it.