Messina, l’intervento di Reset sul ballottaggio Calabrò-Accorinti

logoresetDopo l’ufficializzazione dei dati relativi alle elezioni amministrative del 9 e 10 giugno 2013 che hanno determinato il ballottaggio tra il Candidato del Centrosinistra, Felice Calabrò, e quello della lista “Cambiamo Messina dal basso” Renato Accorinti, reset chiarisce, a tal riguardo, la propria posizione:

Pur ribadendo, in coerenza con quanto sostenuto in campagna elettorale, che non ci riconosciamo in nessuno dei due progetti politici dei candidati che andranno al ballottaggio, non possiamo che prendere atto del dato elettorale che ha decretato, democraticamente, l’impossibilità di attuare, da parte nostra, il modello di sviluppo elaborato per Messina in oltre due anni di duro lavoro: il ME-Lab.

Come sempre affermato in campagna elettorale confermiamo che questo progetto, finalizzato all’individuazione delle soluzioni dei problemi della città e da più parti reputato serio e attuabile, non è di proprietà del nostro movimento ma è a disposizione di tutta la Città.

Per tale ragione proponiamo ai candidati restati in corsa di istituire un assessorato al “ME-Lab” con l’impegno di attuare le seguenti sedici principali attività che il Piano prevede:

 

1.       Realizzazione di un brand (marchio) ME-Lab e di un piano di Marketing Territoriale

2.       Accordo di Programma tra il Comune di Messina, il CNR, l’Università di Messina e privati per la realizzazione del ME-La, il più grande ed unico laboratorio al mondo nel campo dell’innovazione tecnologica, culturale e sociale

3.       Realizzazione dei “Parchi Tecnologici Sperimentali ME-Lab” dando priorità all’istituzione del “Parco dei Peloritani”

4.       Realizzazione della Società pubblica di Traghettamento (Regione Siciliana 20% /Comune Messina 80%)

5.       Attivazione delle procedure finalizzate alla realizzazione di un “Albergo Diffuso ME-Lab”

6.       Attivazione delle procedure finalizzate alla realizzazione dei “Centri Commerciali Naturali Me-Lab”

7.       Attivazione delle procedure finalizzate alla realizzazione di servizi telematici informativi per i turisti

8.       Costituzione del Consorzio Agricolo Green ME-Lab

9.       Costituzione dei Consorzi Energetici Sostenibili, Pubblici e Privati

10.    Riforestazione delle aree in dissesto

11.    Attuazione del Piano di Protezione Civile ed immediata attivazione delle UCL (Unità di Crisi locale)

12.    Incentivi per recupero edilizio del tessuto urbano dei villaggi

13.    Nuova variante al PRG a zero volume ed uso di suolo

14.    Nuovo “Welfare” attraverso l’utilizzo del modello della “Fondazione di Comunità”

15.    Nuovo sistema di mobilità cittadina: intermodalità ferro, gomma, acqua (Tram, Metroferrovia, Bus, Navette, Metromare, Traghettamento Pubblico)

16.    Attuazione dei più importanti punti della strategia “rifiuti zero” (raccolta differenziata, raccolta porta a porta, centri di raccolta nei villaggi, centrali di compostaggio, recupero e riutilizzo dei rifiuti)”