Messina, elezioni: subbuglio nella V Circoscrizione, Russo annuncia ricorso al Tar

cricoscrizioni-messinaProprio ieri il Comune di Messina ha diramato i dati ufficiali e definitivi relativi ai presidenti e consiglieri di Circoscrizione. Non ci si può dimenticare i giorni durante e post-spoglio caratterizzati da riconteggi, errori grossolani, verbali incompleti o addirittura vuoti, e accenni di rissa con tanto di denuncia. Forse, anche complici questi episodi, oggi trovano spazio nuove polemiche sull’effettiva veridicità dei risultati.

Nello specifico, la ripartizione dei seggi ala V Circoscrizione sarebbe errata. Il particolare sarebbe emerso in queste ore e rimetterebbe tutto in gioco.

Il Comune ha ufficialmente nominato il candidato del centrosinistra Santino Morabito, neo presidente della V circoscrizione. Al termine dello spoglio aveva sommato 3197 voti contro i 3066 del suo principale sfidante, il presidente uscente Alessandro Russo.

Il numero esiguo di voti che lo distanziano da Morabito, e le difficoltà riscontrate nel conteggio, però, non convincono Alessandro Russo, che poche ore fa dalla sua pagine facebook ha preannunciato il ricorso al Tar. “Seggi e numero di voti al V quartiere che non tornano oggi e non tornavano neppure nei giorni scorsi – scrive Russo sul proprio profilo – armiamoci di pazienza e cerchiamo la via del Tar. L’assoluta incapacità con cui sono state gestite le attribuzioni dei seggi e il conteggio finale dei voti a presidente ha dell’incredibile per una città civile”.

“A questo punto pretenderò il riconteggio – conclude RussoVoglio sapere di quanto sono stato distaccato, perché i numeri proprio NON tornano. E ricorro, sì. Che c’è di male? La democrazia esige chiarezza dei numeri…Mi sembra il minimo. Non c’è un numero esatto. E alla V circoscrizione hanno sbagliato persino le assegnazioni dei seggi. Sui voti del presidente, che sono incollati, ESIGO certezze. Mi spiace, ma la politica si fa così”.