Messina, elezioni amministrative: gli elettori chiamati alle urne saranno oltre 200 mila

elezioniE’ costituito da 201 mila 739, il corpo elettorale definitivo, che sarà chiamato alle urne per le elezioni amministrative di domenica 9 e lunedì 10; il dato, comprensivo degli elettori comunitari, è formato da 95 mila 072 uomini e 106 mila 667 donne. Erano 95 mila 937 uomini e 108 mila 086 donne, per complessivi 204 mila 023 elettori, alle amministrative precedenti del 2008. Erano 96 mila 785 uomini e 108 mila 680 donne, per un totale di 205 mila 465 cittadini, alle amministrative del 2005. Ai componenti le sezioni elettorali spetterà un onorario fisso, rideterminato per l’anno 2008 con D.P. Reg. n. 9 del 16 gennaio 2008, pubblicato nella G.U.R.S. n. 5 del 01.02.2008, di 155,92 euro per il presidente; 126,68 per ciascuno degli scrutatori ed il segretario. Per i seggi speciali spettano 75,72 euro per il presidente e 63,72 per ciascuno dei due scrutatori. A Messina, ove si svolgeranno contemporaneamente le elezioni comunali e circoscrizionali, gli onorari vengono incrementati per ogni consultazione, oltre la prima, della cifra di 42,60 euro per il presidente dell’ufficio elettorale di sezione; 26,39 per ciascun scrutatore ed il segretario; 26,39 per il presidente del seggio speciale; 18,61 per ciascuno dei componenti il seggio speciale. Gli onorari non sono assoggettabili a ritenute o imposte e non concorrono alla formazione della base imponibile ai fini fiscali, perché costituiscono rimborso spese fisso forfettario (art. 9 della legge 21 marzo 1990, n. 53). Nelle prossime ore gli uffici comunali procederanno infine alla consegna delle cabine elettorali, che saranno montate nelle 254 sezioni.