Messina, ecco la squadra di Renato Accorinti: docenti universitari e ricercatori. I nomi

accorinti-assessoriIl primo passo verso il cambiamento sara’ abbattere ogni muro che separa, a Palazzo Zanca, i cittadini dagli amministratori”. Lo ha detto il neo sindaco di Messina, Renato Accorinti, pacifista e leader della rete No Ponte, che con oltre il 52% delle preferenze ha battuto il candidato sostenuto dal centrosinistra e dall’Udc, Felice Calabro’. Il primo cittadino, che mantiene le deleghe alla Vigilanza urbana e allo Sport, ha gia’ designato la sua squadra di assessori. Suo vice sara’ l’economista e docente universitario Guido Signorino, a cui va la delega al Bilancio e allo Sviluppo economico; il docente universitario Antonino Mantineo andra’ alle Politiche sociali, sanitarie e giovanili, al Decentramento (Citta’ Metropolitana) e al Personale; l’ingegnere Gaetano Cacciola, direttore del Cnr Itae, si occupera’ di Energia, Mobilita’ e trasporti, Comunicazione e Innovazione e dei Rapporti con l’Europa e il Mediterraneo. Urbanistica, Lavori pubblici e risanamento saranno le competenze dell’ingegnere Sergio De Cola; mentre Sergio Todesco, direttore del Parco archeologico dei Nebrodi occidentali, avra’ le deleghe alla Cultura, alle Identita’, alle Politiche scolastiche e dell’istruzione. La ricercatrice universitaria Patrizia Panarello sara’ il neo assessore all’Autogestione dei beni bomuni, alle Reti solidali, villaggi e alle Pari opportunita’; il professore e ambientalista Daniele Ialacqua all’Ambiente, alla Partecipazione e valutazione, Politiche per il benessere degli animali, Risorse agricole, Rsu, Acqua, Nuovi stili di vita. Infine, l’ingegnere navale e ricercatore universitario Filippo Cucinotta si occupera’ di Risorse del mare, Protezione civile e Sicurezza sul lavoro.