Messina, droga e armi: in manette quattro persone appartenenti al clan Mangialupi

Polizia: una volante della Questura di CatanzaroUn’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dalla polizia di Messina nei confronti di quattro persone accusate di associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti e al traffico di armi. Gli indagati farebbero parte del clan del rione Mangialupi di Messina. Il provvedimento fa seguito ad un’indagine coordinata dalla Dda, nata a seguito di ingenti sequestri di droga e armi. Il 18 gennaio scorso la polizia scopri’ in una casa del quartiere 600 grammi di tritolo e un arsenale. Nel gennaio del 2010 in un casolare vennero invece sequestrati 2 chili di eroina e 6 chili di cocaina, oltre a tre fucili ‘kalashnikov’, micce per esplosivo, detonatori e migliaia di munizioni. I particolari dell’operazione saranno illustrati in una conferenza stampa alle 11 in Questura a Messina.