Messina: ancora gravissimo Salvatore Crupi, l’ultras giallorosso investito sabato notte

salvatore crupiSi trova ancora ricoverato nel reparto di Rianimazione del Policlinico Salvatore Crupi, l’ultras del Messina rimasto gravemente ferito in un incidente nella notte tra sabato e domenica. Per Crupi, 36 anni, la prognosi resta quindi riservata. I medici continuano a mantenere il tifoso giallorosso in coma farmacologico e attendono un miglioramento delle sue condizioni prima di formulare qualsiasi ipotesi. Un grosso ematoma al capo infatti impedirebbe al momento qualsiasi tipo di intervento. I medici stanno aspettando che si riduca autonomamente prima di procedere.

Ancora poco chiara la dinamica dell’incidente. Crupi, in tarda serata, stava rientrando a casa dopo aver partecipato alla celebrazione del trentesimo anniversario della fondazione dei NOCS, storico gruppo organizzato della tifoseria messinese, che si è tenuto a Forte Ogliastri. A bordo della sua Vespa Piaggio, nella parte bassa del Viale Giostra, Crupi è stato centrato in pieno da una Toyota Aygo guidata da un ventenne. Il giovane, e la ragazza che sarebbe stata a bordo con lui, hanno riportato solo qualche contusione. Crupi invece è stato sbalzato dal ciclomotore, ha colpito il parabrezza dell’auto e quindi è ricaduto sull’asfalto, battendo violentemente la testa.

Per Crupi e per la famiglia solidarietà e messaggi di incoraggiamento sono arrivati non solo da amici e componenti delle tifoserie organizzate della città, ma anche da tutta Italia, in particolare da Avellino, Pescara e Reggio Calabria.