Messina, amministrative 2013: Palazzo Zanca ha scritto al Prefetto in merito ai ritardi nell’operazione di spoglio

imagesIn merito al ritardo nella comunicazione dei dati relativi ai risultati finali delle operazioni di scrutinio, il segretario generale del Comune di Messina, Santi Alligo, e la dirigente dell’ufficio elettorale, Letteria Santa Pollicino, hanno inviato una nota al Prefetto di Messina, Stefano Trotta, evidenziando che: “particolarmente complessa si è rivelata, per i presidenti di sezione, la regolare compilazione del verbale delle operazioni elettorali e del modello finale di raccordo dati. Intorno alle 19, su venti comunicazioni pervenute, soltanto due erano esatte. Ciò ha comportato la necessità dell’intervento dei funzionari comunali per individuare le cause di tali incongruenze e porre rimedio. Pertanto si è predisposto un modello corretto con indicazione dei punti del verbale, da cui estrarre i dati riepilogativi, che è stato consegnato alla polizia municipale per distribuirlo nelle sezioni. Contemporaneamente – prosegue la nota – i presidenti interessati sono stati contattati telefonicamente ed invitati a riformulare le comunicazioni in maniera corretta. E’ di tutta evidenza che l’attività di vigilanza e controllo dei dati pervenuti e, soprattutto, la rettifica degli stessi, ha comportato un ritardo ed una disfunzione del servizio, che si è ripercossa sui tempi di acquisizione dei dati ufficiali, riferibile alla incompetenza e/o inesperienza dei presidenti di seggio. Si assicura che l’organizzazione predisposta, anche per fronteggiare prevedibili disfunzioni, non possa trovare rimedi più efficaci e celeri di quelli adottati, considerato che alle operazioni di verifica e rettifica si sommano i tempi occorrenti di restituzione dei verbali ai presidenti di sezione e la successiva riconsegna a questi uffici, unitamente alle ulteriori attività di inserimento dei dati, così rettificati, nel sistema informatico comunale.