Mercato, Reggina scatenata: colpo Padalino, nel mirino Pellissier

pellissier

Reggina scatenata sul mercato: il Presidente Foti e il Direttore Sportivo Giacchetta sono da ieri a Milano e ci rimarranno molto probabilmente tutta la settimana per gettare le basi della squadra del Centenario. Dopo l’accordo con Atzori per la guida tecnica, adesso bisogna costruire un organico che possa puntare in alto. Domenica dopo la firma del contratto, Atzori è rimasto 10 ore in riunione con Foti e Giacchetta per delineare la squadra ideale per poter intraprendere un campionato da vertice; adesso Presidente e DS sono al lavoro per soddisfare le richieste del mister, su cui ripongono fiducia totale e incondizionata. “Vogliamo gente motivata, un giusto mix tra giovani ed esperti” hanno detto in conferenza stampa lunedì mattina. La base da cui si parte è fatta da Baiocco in porta, Adejo e Lucioni in difesa, Barillà, Colucci e Rizzato (sempre più vicino al rinnovo, l’accordo molto probabilmente sarà trovato la prossima settimana) a centrocampo, Di Michele, Campagnacci e Fischnaller in attacco. A questi elementi bisogna aggiungere diverse pedine in ogni reparto. Per l’attacco, secondo alcune indiscrezioni raccolte dalla nostra Redazione, c’è l’idea Sergio Pellissier, simbolo della favola-Chievo, il miglior marcatore di sempre con la maglia gialloblù (356 presenze e 107 reti dal 2002 ad oggi). Pellissier è in scadenza di contratto e non dovrebbe rinnovare con la squadra di cui è una bandiera, e la Reggina avrebbe fatto un sondaggio sulla possibilità di portarlo in riva allo Stretto. L’alternativa è Stefano Okaka che potrebbe arrivare in prestito dal Parma.
PadalinoIn difesa dovrebbe arrivare Sergio Contessa dall’Andria; a centrocampo Fabio Sciacca dal Catania, entrambi giovani di cui si parla un gran bene. Ma il vero colpo del reparto nevralgico è Marco Padalino, esterno destro del Vicenza appena retrocesso in Lega Pro che può colmare in modo eccellente il punto debole della squadra che da Antonazzo, D’Alessandro (oggi la giornata decisiva per il suo futuro dopo l’incontro con i dirigenti del Genoa) e Melara (probabilmente rimarrà al Carpi anche in serie B) non ha avuto le prestazioni che ci si aspettava quando sono arrivati a Reggio. Padalino è un giocatore esperto e navigato con 207 presenze in Italia tra serie A e serie B nelle quali è riuscito ad andare in rete 10 volte. Ha 29 anni ed è nell’orbita della nazionale svizzera, in quanto è nato a Lugano, e per la fascia destra sarebbe una vera e propria garanzia. Sempre a centrocampo resta concreta l’ipotesi Fabio Caserta: l’incontro decisivo con il centrocampista reggino che sogna di vestire la maglia amaranto è fissato per i prossimi giorni.
Tanto lavoro anche in uscita: dovrebbero partire Facchin, Di Bari, Bergamelli, Armellino ed Hetemaj. Incerto anche il futuro di Gerardi, mentre confermiamo che Freddi e Sarno non rinnoveranno il contratto e andranno via a parametro zero, così come Comi ed Ely, dopo essere rientrati al Milan per fine prestito, si accaseranno altrove. Confermiamo ancora che tornano nell’organico amaranto Alessio Viola, Castiglia e De Rose, così come confermiamo ancora una volta che Rizzo e Laverone verranno riscattati rispettivamente da Pescara e Sassuolo, mentre Nicolas Viola, che ha chiaramente fatto intendere di non voler tornare alla Reggina, rimarrà al Palermo che poi lo girerà in prestito altrove in quanto non ha intenzione di puntare su di lui.