L’onorevole Rosanna Scopelliti per il 199° anniversario dell’Arma dei Carabinieri: “Orgoglio, stima e riconoscenza”

rosanna scopellitiIn occasione del 199° anniversario dalla Fondazione dell’Arma dei Carabinieri desidero esprimere come cittadina italiana tutto il mio orgoglio, la mia stima e la mia riconoscenza per gli uomini e le donne Carabinieri, esempio e prototipo sia in Patria che all’estero di una italianità fatta di spirito di sacrificio, di coraggio, di capacità di lottare per il bene comune, di grande preparazione e professionalità”. Lo scrive in un comunicato diramato stamane l’On. Rosanna Scopelliti, parlamentare del Popolo della Libertà e componente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati.

Intendo quindi esprimere al Comandante Generale del’Arma Leonardo Gallitelli, e tramite Lui a tutti i Carabinieri d’Italia – continua l’On. Scopelliti – da quelli in servizio al Comando Generale ed allo Stato Maggiore fino alla più piccola Caserma Territoriale, ed a quelli in congedo, i sentimenti più vivi di apprezzamento per il preziosissimo lavoro in difesa della legalità, delle Istituzioni democratiche e dei singoli cittadini che svolgono, anche con l’organizzazione mobile e speciale dei Battaglioni, dei Paracadutisti, del G.I.S., dei Cacciatori, del R.O.S. e delle Unità Specializzate come i N.A.S. ed il TPC, senza dimenticare l’ormai leggendario Raggruppamento Carabinieri Investigazioni Scientifiche ed i R.I.S., tutti Reparti che il mondo ci invidia”. “I nostri Carabinieri – sottolinea la parlamentare – sono riusciti a conquistarsi non solo il rispetto e la stima degli organismi internazionali, essendo da questi coinvolti in moltissimi processi di evoluzione delle operazioni internazionali, e contribuendo, nella loro duplice veste di forza militare e di polizia, alle più significative esperienze condotte dall’Italia sotto egida ONU, NATO ed OSCE o in forza di accordi multinazionali fra Nazioni, ma anche l’affetto sincero e la fiducia delle popolazioni locali dove essi operano con le diverse missioni internazionali. E questo non è solo di grande prestigio per l’Arma Benemerita, ma per tutto il nostro Paese”.

Desidero però unirmi all’Arma – conclude l’On. Rosanna Scopelliti – nel dedicare questo 199° anniversario ai Carabinieri caduti quest’anno per causa di servizio, o che sempre in servizio hanno subito ferite gravissime: un pensiero commosso e colmo di gratitudine vada quindi all’App. Sc. Tiziano Della Ratta, ucciso a Maddaloni il 27 aprile u.s. nel corso di una rapina, Medaglia d’Oro al Valor Militare “alla memoria”, all’App. Giovanni Salvo, deceduto nell’adempimento del dovere a Giugliano in Campania (NA) il 9 ottobre 2009, Medaglia d’Oro al Valor Civile “alla memoria”, all’App. Sc. Manuele Braj, ucciso nel corso di un attentato ad Adraskan (Afghanistan) il 25 giugno 2012, Croce d’Onore alle vittime di atti di terrorismo e di atti ostili impegnate in operazioni militari e civili all’estero “alla memoria”, ed infine al Brig. Giuseppe Giangrande e al Car. Sc. Francesco Negri, rimasti feriti il 28 aprile u.s. a Roma essendo in servizio nei pressi di Palazzo Chigi, insigniti giustamente della Medaglia d’Oro al Valor Civile. Ai caduti vada una promessa di perenne memoria da parte dello Stato che intendo qui rappresentare, ed ai feriti l’impegno di vicinanza attiva e fattiva, al fianco dell’Arma, per assisterli in qualsiasi modo sia necessario. Un abbraccio virtuale giunga infine ai familiari di tutti i Carabinieri, siano essi genitori, fratelli, sorelle, mogli, mariti, figli, che condividono con i loro congiunti in divisa se non l’oneroso servizio certamente le ansie, le preoccupazioni, i sacrifici”.