Le riflessioni di Alessandro Nicolò sulle politiche energetiche a Cittanova e in Calabria

NicoloAlessandroAnche se impegni istituzionali precedentemente assunti mi impediscono di essere presente al tavolo dei lavori, mi è molto gradita la possibilità di una riflessione su aspetti di alta valenza sociale, ambientale e produttivi che sono al centro di questo importantissimo evento. Le politiche energetiche rappresentano, infatti, uno degli strumenti più qualificanti per la crescita del territorio e dell’ambiente quale sistema integrato”.

Così il vicepresidente del Consiglio regionale Alessandro Nicolò sul convegno in programma oggi a Cittanova sulle politiche energetiche. “E’ un vero e proprio percorso, di riflessione, analisi ed idee, questo disegnato dall’Amministrazione comunale di Cittanova, che sicuramente servirà ad alzare il livello di conoscenza e di consapevolezza su questioni che devono diventare priorità reali. Il valore delle scelte strategiche operate in questo settore dai Paesi dell’Unione e le ricadute per la Calabria – rilancia il vicepresidente- richiamano direttamente l’importanza del risparmio energetico e l’utilizzo della pluralità delle risorse, dall’eolico, al gas, al solare, all’idro elettrico, che quanto più sono realizzate in un sistema sostenibile, tanto più sono in grado di assicurare la qualità delle attività umane e la salute dei cittadini”.

“L’Europa, nelle sue direttive, privilegia ormai apertamente tutte le fonti energetiche di tipo rinnovabile che, nel lungo periodo, dovranno sostituire l’energia prodotta da combustibili fossili, poiché è ormai accertata l’incidenza dovuta al rilascio nell’atmosfera di sostanze altamente dannose all’uomo, agli animali ed alle piante fino a provocare sconvolgimenti negli equilibri metereologici e nel clima”, aggiunge Nicolò per il quale “il tema delicato e di stringente attualità fa di Cittanova cuore propulsivo di un comporto così vitale, rappresentando al tempo una straordinaria opportunità per i cittadini del nostro territorio”.

Prosegue il vicepresidente: “Sede ospitante dell’iniziativa, Cittanova ritrova anche uno dei tanti figli illustri della nostra terra: Samuele Furfari, consigliere del Direttore Generale DG Energia della Commissione Europea, che dalla sua postazione privilegiata offrirà una ‘lettura’ magistrale dello stato dell’arte, indicando le prospettive per la Calabria. Ma l’occasione è anche quella di richiamare l’importanza dell’ambiente nel suo complesso; salvaguardia e tutela dell’equilibrio ecologico, ma soprattutto valore complessivo che ingloba in sé ogni azione e politica comunitaria che sia ispirata allo sviluppo sostenibile ed al dovere fondamentale di solidarietà”.

“Dunque, agli illustri relatori ed al sindaco Cannatà – conclude il vicepresidente Nicolò- l’augurio di un proficuo confronto e dibattito opportunatamente allargato alle istituzioni, imprese e cittadini per capire, tutti insieme, come fare dell’innovazione energetica uno dei profili più alti del nostro Paese e del territorio calabrese. Ai giovani presenti, l’invito a non disperdere questa grande opportunità che rappresenta la porta di ingresso in un mondo avanzato, pieno di idee e di slancio”.