Lazzaro, consegnati lavori della SP n.21 Lazzaro-Motta S.G.

Sono stati consegnati i lavori di adeguamento e ricostruzione che interesseranno foto4a breve la strada provinciale n°21 Lazzaro – Motta San Giovanni – San Basilio.

Il vicepresidente della Provincia, Giovanni Verduci, i tecnici provinciali, la direzione lavori, i progettisti e l’impresa si sono incontrati a Motta per svolgere un sopralluogo prima dell’apertura del cantiere che, presumibilmente, avverrà tra dieci giorni.

I lavori, per un importo complessivo dell’appalto pari a quasi trecentomila euro, sono finanziati da fondi di bilancio provinciale e per ultimarli l’impresa aggiudicatrice dovrà impiegarci non più di centoventi giorni.

foto3L’intervento riguarda il tratto di viabilità provinciale all’ingresso del centro abitato di Motta San Giovanni, nel parte che interessa viale della Libertà e via fratelli Minoliti, nel rione Crozza.

In particolare, prima sarà messa in sicurezza l’area interessata dal fenomeno di smottamento con la realizzazione di un muro a margine della carreggiata con rivestimento in lastre di pietra. Seguirà la sistemazione dei parapetti stradali, il restauro dell’edicola votiva esistente più avanti e la realizzazione di un canale di scolo delle acque piovane.

Un intervento programmato per tempo che, purtroppo, parte con notevole ritardo – dichiara il vicepresidente Verduci. La Provincia non ha colpe, questa lunga attesa è conseguenza di un procedimento avviato dall’autorità fotogiudiziaria che non ha coinvolto l’impresa che realizzerà i lavori. Con questo progetto – prosegue il vicepresidentegarantiremo una maggiore sicurezza a chi quotidianamente transita su questa arteria, salvaguarderemo la viabilità sovrastante, le proprietà duramente colpite nei mesi scorsi da fenomeni di dissesto e renderemo ancora più accogliente questo territorio. Al direttore dei lavori e all’impresa ho chiesto la massima attenzione nell’esecuzione dell’intervento, evidenziando che il tratto è particolarmente pericoloso. Inoltre – prosegue Verducicon l’arrivo della stagione estiva aumenta il numero dei residenti ed è necessario recare il minor disagio possibile. Quello della viabilità, ed in particolare quello relativo alle strade di penetrazione verso i territori più interni, è un punto sempre all’ordine del giorno nell’agenda della Provincia. In più occasioni, assieme al Presidente Giuseppe Raffa, abbiamo ribadito che non può esserci sviluppo se non si accorciano le distanze tra le comunità e si aumentano le occasioni d’incontro. Il rispetto del diritto alla mobilità, con infrastrutture e servizi, è elemento imprescindibile per la futura città metropolitana”.