L’Associazione “Giovani Calabria Sviluppo” interviene sul commissariamento dei fondi comunitari della Regione Calabria

images“L’annuncio del Commissario Ue alle Politiche Regionali, Johannes Hahn, e del ministro per la Coesione Territoriale Carlo Trigilia sulla creazione di una task force che sosterrà e affiancherà la Regione Calabria- esordisce il Presidente- nell’utilizzo dei fondi europei rappresenta un vero schiaffo morale per la Calabria.

Con diversi comunicati stampa avevamo, infatti, chiesto alla Regione Calabria un imput sull’esito del bando dei Nuovi Giovani Imprenditori che da quasi un anno è riposto nello ‘sgabuzzino’ del materiale di propaganda elettorale. Un bando di 20.000.000,00 (venti milioni) di euro, cui noi avevamo partecipato, che doveva dare futuro e speranza ai giovani Calabresi e che si è rivelato, ancora una volta, solo uno spot elettorale. Ora noi ci chiediamo, quanti soldi sono stati spesi per il progetto Impresa Possibile del bando dei Nuovi Giovani Imprenditori? È più produttivo e importante progettare e realizzare un’intensa attività di formazione e comunicazione con spot televisivi, radiofonici, portale web, manifesti, vele pubblicitarie, skilltest, sessanta incontri per la diffusione della cultura dell’impresa e del lavoro, trentatré incontri istituzionali di presentazione del progetto e quant’altro (l’elenco è lungo) invece che procedere alla realizzazione pratica di opportunità d’impresa?

Noi non vogliamo strumentalizzare o entrare nel merito politico della vicenda- continua- ma è evidente che ormai la Regione Calabria non può più infilare la testa sotto la sabbia e fare finta nulla. Occorre accettare che è stato bello giocare, qualcuno forse si è pure divertito o ci ha guadagnato ma ora è arrivato il tempo di rimboccarsi le maniche e produrre lavoro e opportunità per il futuro della Calabria. Non è più ammissibile una gestione disinteressata dei fondi comunitari come non è più accettabile che passino anni (vedi il bando del 2011 dell’Innovazione Tecnologica, ormai diventato tradizione Tecnologica) per avviare un’attività.

Ci aspettiamo, quindi- conclude- una chiara e tempestiva presa di posizione e un’evidente volontà d’intenti da parte dell’Ente Regione Calabria e in particolare dall’Assessore Regionale alle Attività Economiche Produttive Demetrio Arena, sull’esito del bando dei Nuovi Giovani Imprenditori che possa ridare fiducia nelle istituzioni da parte dei cittadini delusi e amareggiati”.