L’assessore Salerno scrive al presidente di Confindustria Cosenza Mazzuca

Salerno-NazzarenoL’assessore regionale al lavoro Nazzareno Salerno – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – risponde per iscritto alla nota inviata dal presidente di Confindustria Cosenza Natale Mazzuca, attraverso la quale  riferiva dell’impossibilità da parte delle aziende di interloquire con gli uffici dell’assessorato regionale.

“Nella speranza di fornire le informazioni necessarie – scrive l’assessore Salerno –  e con la disponibilità a confrontarmi ancora su eventuali dubbi o perplessità, mi preme approfondire alcuni aspetti, anche al fine di attenuare quelli che lei definisce motivi di avversione e irritazione nei riguardi della pubblica amministrazione. Va preliminarmente chiarito – prosegue  – che il mio insediamento presso l’assessorato al lavoro, formazione professionale e politiche sociali è relativamente recente e che sin dalle battute iniziali è stata avviata una riorganizzazione tesa a migliorare l’efficienza degli uffici e a favorire la comunicazione. Detto questo, va pure spiegato che per ovvi motivi di privacy le informazioni fornite per via telefonica possono essere di carattere generale e non riferite a dettagli di casi specifici. Il fatto stesso che la segreteria abbia invitato a recarsi personalmente presso gli uffici – specifica l’esponente della Giunta – conferma che non vi è bisogno di particolari appuntamenti o preavvisi. Il Dipartimento, ad ogni modo, rimane a completa disposizione per offrire le opportune delucidazioni e per ulteriori chiarimenti. Quanto all’avviso pubblico per la concessione di incentivi all’assunzione finalizzati alla trasformazione di rapporti di lavoro a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato (dotazione di 10 milioni di euro), le domande di agevolazione – spiega ancora Salerno – potevano essere presentate a partire dalle ore 8.30 del 2 marzo 2013. Alla data odierna sono pervenute 540 richieste di trasformazione, di cui 14 non ammissibili. Le richieste istruite positivamente prevedono, nel complesso, l’assunzione di 1281 lavoratori. Entro trenta giorni verranno pubblicate le graduatorie relative alle aziende ammesse a finanziamento, a quelle ammesse ma non finanziabili e a quelle escluse (con le relative motivazioni). In questi tre mesi, dunque, le richieste sono state istruite e valutate rispettando i tempi e le modalità previste dallo stesso bando. Preciso – scrive infine l’assessore Salerno – che l’assessorato ha inoltre in atto altri 5 bandi in fase di istruttoria mirati all’incremento occupazionale”.