Il bandito sardo Mesina torna in carcere. Dalle indagini si evidenziano probabili contatti con le Ndrine calabresi

images Graziano Mesina, assieme ad altre trenta persone di varie parti della Sardegna, e’ stato arrestato questa mattina all’alba dai carabinieri nell’ambito di un’operazione che ha condotto allo smantellamento di due associazioni dedite al traffico di stupefacenti.

Mesina arrestato a casa, non si e’ mostrato “sorpreso”

L’operazione, condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Nuoro in collaborazione i colleghi di Milano, Cagliari, Orstano, Sassari e Reggio Calabria, e’ in corso dalle prime luci dell’alba. I militari stanno eseguendo diverse misure cautelari e perquisizioni nei confronti degli appartenenti alle due organizzazioni dedite al traffico di droga ed altro. Dalle indagini e’ emerso che Graziano Mesina sarebbe stato a capo di quella piu’ pericolosa.