Elezioni Messina, parla Accorinti: “Era impensabile arrivare fino a qui, ma dentro di me ci ho sempre creduto”

accorinti-renato-Confusione, gioia, calore da parte della gente che tifa per Renato Accorinti e che sta invadendo la sede del candidato sindaco di Cambiamo Messina dal basso.Il professore pacifista ha sorpreso tutti, contro ogni aspettativa, giocandosi la partita con Felice Calabrò, registrando un consenso che l’ha portato al ballottaggio con il candidato di centro/sinistra. “Sono molto felice – afferma Accorinti – ho la gioia nel cuore, arrivare fino a questo punto è stato fantastico. La nostra città è stata devastata dalla vecchia classe dirigente, abbiamo un debito IMG-20130611-WA0001verso la nostra madre terra e verso il nostro mare. Questa grande forza sta crescendo giorno per giorno“. “Era impensabile arrivare fin qui - aggiunge ancora l’attivista No Ponte - ma dentro di me ci ho sempre creduto. Il ballottaggio è fantastico, in queste due settimane ci divertiremo“. E da buon pacifista quale è sempre stato Renato Accorinti ha ribadito: “noi siamo una grande macchina di pace“. E avverte, che se non dovesse avere la meglio al ballottaggio non farà accordi con nessuno, l’unico accordo che concederà sarà quello ai cittadini.