Crotone, il Pd è vicino ai lavoratori e impegno sulla sanità

image 1“Siamo vicini alla CGIL – dice in una nota il Pd di Crotone- per quanto sta accadendo in questi giorni a due suoi esponenti che sono vittime di comportamento antisindacale da parte dell’Azienda Sanitaria Provinciale e da una struttura sanitaria privata ad essa riconducibile.
Siamo preoccupati, perché quando si prova a smorzare la voce del sindacato è tutta la comunità che resta afona.
La CGIL ma tutto il sindacato confederale in generale, se ancora ci fosse bisogno di ricordarlo, svolge un ruolo fondamentale che è di stimolo e di controllo oltre che di tutela.
Se ai lavoratori, alla gente, alla comunità vengono meno controlli e tutela, viene a mancare il vivere civile.
Noi siamo contrari ai retro pensieri. Ma quando avviene non solo in Italia ma in tutto il mondo, ci induce a pensare, spesso, che dietro la facciata di quanto accade ci sia molto altro.
E’ di questi giorni – continuano- la chiusura della televisione pubblica greca motivata con i tagli che l’Europa ha imposto al paese.
Già la fine di una voce pubblica è una grande sconfitta per la democrazia ma è ancora più grave quello che sta avvenendo in queste ultime ore: sul fronte dei media greci, si stanno già affacciando privati e naturalmente non muniti delle migliori intenzioni.
Ora tornando alle cose di casa nostra non vorremmo che dietro lo stop alla voce libera del sindacato si nasconda altro.
La CGIL, come del resto le altre forze sindacali, sono da tempo impegnate sul fronte della difesa della sanità pubblica e dell’Ospedale cittadino in particolare.
Da troppo tempo si vagheggia, nemmeno tanto celatamente, di nuovi insediamenti sanitari, privati o privatissimi, con tanto di relativo “can can” sia sull’offerta sanitaria che sull’immancabile offerta di posti di lavoro.
Oggi si colpiscono due, domani altri ancora. Indebolire la voce del sindacato potrebbe significare spianare la strada verso altro?
Non lo sappiamo e, naturalmente, non lo auspichiamo.
Certamente- conclude la nota- restiamo fermi sulla posizione di vicinanza e sostegno al sindacato continuando noi stessi, come Partito Democratico, la battaglia attraverso il nostro impegno e la massima attenzione di tutti i livelli istituzionali, affinché la sanità pubblica si rafforzi e non si indebolisca.
E soprattutto che la forbice tra sanità pubblica e sanità privata, o privatissima, non si allarghi a scapito dei cittadini”.