Cosenza: inaugurate nella Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara le mostre “City of Women” e “Suggestivism”

The Urban Superstar ShowDoppia inaugurazione, questo pomeriggio, nella Galleria d’Arte Provinciale Santa Chiara (Salita Liceo, centro storico Cosenza),  presente l’assessore alla Cultura Maria Francesca Corigliano, per la V^ edizione del Festival d’arte pop surrealista The Urban Superstar Show, nell’ambito della seconda edizione della rassegna Art In progress promossa nel quadro del POR FESR Calabria 2007/13 dalla Provincia di Cosenza, in partenariato con la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e il Comune di Marano Principato, in collaborazione con il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza, il Parco Nazionale della Sila e l’Agenzia di mobilità transnazionale Euroform RFS.

Due, le mostre aperte alla visione fino al 19 Luglio. La prima è City of Woman che, partendo dal lavoro di Andrea Pazienza per il  film di Fellini “ La città delle donne”, approda ad una nuova immagine di donna, figlia della cultura pop e underground e fa di Cosenza, appunto, la nuova Città delle Donne.

La seconda mostra Suggestivism – The New Horizon, curata da Nathan Spoor, racconta attraverso 32 firme della giovanissima arte contemporanea i nuovi traguardi della corrente pop surrealista.

Ad accompagnare l’evento, in serata, presso il Chiostro di Santa Chiara, la video performance Canzoni Invisibili, liberamente ispirata ai titoli di dieci  opere di Italo Calvino e nata dalla collaborazione di Lagash, bassista dei Marlene Kuntz, e Sinatti, video artist multimediale.

Gli eventi sono realizzati  con la partnership di Moleskine e Letterature Festival Internazionale di Roma.

Altro appuntamento di cartello per Art in Progress, domani, Sabato 15 giugno  ore 18.30 nel Museo dei Brettii e degli Enotri con l’ inaugurazione di ARTE&VITA, OVVERO UNA VITA VISSUTA AD ARTE,  mostra,  curata da Dores Sacquegna, che  segue l’ambizioso intento di ricercare e perseguire l’arte in ogni sua forma, nella vita comune, negli spazi conosciuti e negli episodi della quotidianità.

Prendendo spunto dalle seconde avanguardie artistiche, e cercando di immettere e coinvolgere codici semiotici e segni diversi tra loro come la gestualità e il linguaggio, l’esposizione vuole creare un ponte virtuale tra l’America degli anni ’40 e lo spazio contemporaneo cosentino. Fra un’arte appena passata ed un’arte in divenire strettamente connessa alla vita.

L’interazione con il pubblico e l’apertura verso altre rappresentazioni artistiche e il dialogo costante tra le opere e lo spazio che le circonda, rendono questa mostra unica nel suo genere.

Espongono: Ugo Nespolo, Vito Acconci, Xiao Lu, Living Theatre, Maria Luisa Imperiali, Astolfo Funes, Matteo Basilé, Giovanni Albanese, performance live di  Massimiliano Manieri.

L’apertura della mostra sarà accompagnata dalla performance musicale I sogni di Fellini, con letture di Francesca Beggio.

A seguire Cage On Air – Arte Sonora negli spazi urbani, performance di MINIA.