Cosenza, caos al comune: si dimette l’assessore Vizza (Udc), poi il Pdl si ritira in blocco dalla giunta

Sindaco-Mario-Occhiuto-1-CosenzaL’assessore ai Servizi pubblici del Comune di Cosenza, Carmine Vizza, dell’Udc, si e’ dimesso dandone comunicazione con una lettera al sindaco, Mario Occhiuto e motivando la sua decisione col fatto di essere indagato nell’inchiesta che riguarda la cooperative di tipo B del Comune. ”Come avrai certamente appreso dalle cronache giornalitische – scrive Vizza nella lettera – sono stato lambito, ancorche’ per ipotesi di reato del tutto marginali, dall’inchiesta giudiziaria avviata dalla Procura della Repubblica di Cosenza sulle Cooperative tipo B. Ho gia’ avuto modo, nel corso di un recente interrogatorio, di chiarire completamente e definitivamente la mia posizione, e per tale ragione ho la serenita’ e la consapevolezza che, nei miei confronti, non potranno affatto ravvisarsi gli estremi per l’esercizio dell’azione penale. Per come a te ben noto, del resto, la mia attivita’ di assessore e’ stata del tutto cristallina, volta esclusivamente a contribuire alla sana, corretta ed utile amministrazione della citta’, nello spirito in tal senso comune a te e ad altri colleghi”. ”Per tale spirito, pur rimarcando di non ritenermi responsabile di alcun illecito e di attendere, fiducioso, un provvedimento di archiviazione -afferma ancora Vizzareputo opportuno dimettermi dalla carica di assessore affinche’ tu, la Giunta Comunale e la stessa autorita’ giudiziaria inquirente possiate lavorare senza (astratti) imbarazzi”.

Il Pdl ha deciso di ritirare i suoi assessori dalla Giunta comunale di Cosenza presieduta da Mario Occhiuto, dell’Udc. La decisione e’ stata resa nota, con un comunicato, dalla coordinatrice provinciale del Pdl, Simona Loizzo, ”consultato e in accordo”, scrive, col coordinatore regionale del partito, Giuseppe Scopelliti, che e’ anche il presidente della Regione. ”Dopo questo atto – afferma Simona Loizzosi aspettano le dimissioni degli assessori di area Pdl Luciano Vigna e Marina Machi’. Abbiamo assunto questa decisione con grande sofferenza e con altrettanta responsabilita’. E’ giusto che la vicenda del Comune di Cosenza ritorni ai partiti che costituiscono la maggioranza”. Nei giorni scorsi il sindaco Occhiuto aveva revocato le deleghe al vicesindaco ed assessore ai Lavori pubblici Katia Gentile, del Pdl.