Condofuri (Rc): coltivavano canapa indiana con l’aiuto di un manuale per la coltivazione, arrestati

arresto-con-manetteI Carabinieri della Compagnia di Melito Porto Salvo hanno arrestato due giovani sorpresi su un terreno, in contrada Vadicamo del Comune di Condofuri, mentre curavano una piantagione di canapa indiana nascosta in una coltivazione di bergamotto. Gli arrestati (di cui sono state rese note le sole iniziali) sono M.B., studente 23enne di Bova Marina (Rc), e S.S. 32enne biologo disoccupato di San Luca (Rc). Singolare e’ stato il ritrovamento, nel corso della perquisizione domiciliare a carico del biologo, di un manuale per la coltivazione di marijuana. La piantagione era composta da 201 piante dall’altezza variabile dai 50 ai 180 centimetri, di duevarieta’ diverse. I due erano in un fondo privato, recintato e ben curato, con annesse abitazione ed un rustico. La piantagione era innaffiata da un sistema di irrigazione intercambiabile di tipo professionale a goccia. Sul posto e’ stato rinvenuto anche un piantatore, verosimilmente utilizzato per il trapianto delle piante di cannabis ed altri utensili per l’agricoltura, tra cui anche l’utilissimo concime “sangue di bue”, particolarmente indicato per la crescita di tale tipologia di piantagioni. I due giovani sono accusati di “roduzione, traffico e detenzione illegale di sostanze stupefacenti o psicotrope. I due sono ai domiciliari in attesaa del giudizio direttissimo.