Catonateatro, dopo il boom di abbonamenti al via la vendita libera dei biglietti

Catona-teatroSi è conclusa con un risultato estremamente positivo la campagna abbonamenti  per il cartellone 2013 dell’arena “Albero Neri”. Il pubblico di “Catonateatro”, come di consueto, ha  risposto con straordinario entusiasmo all’offerta culturale proposta dall’associazione “Polis Cultura” presieduta da Lillo Chilà.

Una nuova stagione per lo storico teatro reggino che inizia dunque sotto i migliori auspici, dopo aver già registrato il primo importante risultato al termine di una campagna abbonamenti che ha superato, ancora una volta, di gran lunga le aspettative.

Conclusa questa prima fase, la “Polis Cultura” comunica  ora che a partire da domenica 23 giugno, presso la struttura teatrale, inizierà la vendita dei singoli biglietti per tutti gli spettacoli in programma, mentre da lunedì 24 giugno sarà attivo il comodo sistema di vendita on-line.

Il ricco programma, con nomi illustri del panorama artistico nazionale, ha suscitato forte interesse da parte della cittadinanza e non solo, molte adesioni infatti provengono da altri centri della provincia reggina.

Ne è una riprova il grande entusiasmo che arriva per il “Catonateatro”, da Locri e Siderno, dove si è già messa in moto la macchina organizzativa delle agenzie per la predisposizione di collegamenti diretti con l’arena “Neri”. Tutto ciò conferma ancora una volta l’indiscusso ruolo di attrattore turistico che “Catonateatro” è perfettamente in grado di svolgere per il territorio. Ruolo che da quasi trent’anni ormai, viene assolto con impegno, sacrificio e passione dall’associazione “Polis Cultura”. Una dedizione costante da sempre alla base di un’attività di promozione culturale che negli anni ha saputo portare in riva allo Stretto i nomi più importanti del panorama teatrale e musicale, a livello nazionale e internazionale. Il tutto senza mai dimenticare il lavoro di ricerca e valorizzazione del prezioso patrimonio artistico locale, che anche quest’anno troverà lo spazio di visibilità che merita.

Un complesso di attività, insomma, che fa di “Catonateatro” un presidio di diffusione della cultura, in tutti i suoi molteplici aspetti, di primissimo livello.

La stagione si appresta ad entrare nel vivo. Ad inaugurare le rappresentazioni (che inizieranno tutte alle ore 21.15) sarà Gigi Proietti che il 23 luglio porterà  in scena “Pierino e il lupo” di Sergej Prokofiev e “molto altro” come recita il nome dello spettacolo. L’attore romano sarà accompagnato dall’orchestra sinfonica del teatro “Francesco Cilea” diretta dal  Maestreo Michelangelo Galeati.

Spazio poi a Manlio Dovì che il 29 luglio allieterà il pubblico con “Il paraninfo” di Luigi Capuana e la regia di Angelo Tosto.

L’1 agosto protagonista la musica con  “Sempre Verdi” a cura della Concert Band Melicucco diretta dai maestri Maurizio Managò e Gaetano Pisano con le performance del soprano Liliana Marzano e del basso-baritono Alessandro Tirotta.

Un grande classico andrà in scena il 3 agosto: “L’avaro” di Molière con Lello Arena e la regia di  Claudio Di Palma.

La commedia “Taxi a due piazze – 20 anni prima” di Ray Conney si svolgerà  il 6 agosto con Gianluca Guidi (che cura anche la regia), Gianluca Ramazzotti e Nini Salerno. Il giorno seguente, sempre col medesimo cast,  il pubblico potrà assistere a “Chat a due piazze –  20 anni dopo” nella versione italiana di Jaja Fiastri  e Luca Barcellona.

La notte di San Lorenzo, il 10 agosto, a Catonateatro tornerà Enrico Guarneri con “Che notte … quella notte” di Carlo Auteri e la regia di Antonello Capodici.

Si preannuncia il pieno di risate il 13 agosto con “La fortuna con la effe maiuscola” di  Eduardo De Filippo e Armando Curcio, protagonista della pièce Gilberto Idonea.

La grane prosa con “Mastro Don Gesualdo” di  Giovanni Verga prenderà corpo il 18 agosto, una rielaborazione drammaturgica a cura di Micaela Miano. Il 21 agosto ci sarà nuovamente spazio per la musica, con gli attesissimi Pooh che realizzeranno un concerto storico: Catonatetaro è pronta ad accogliere “Opera Seconda in Tour”.

Infine, il 23 agosto, per l’ultimo spettacolo in programma, sul palco, ci sarà il ritorno di Massimo Ranieri che questa volta si spoglierà delle vesti di cantante e indosserà i panni dell’attore in “Riccardo III” di William Shakespeare.

Una chiusura degna di un cartellone di alto livello, costruito – come sempre – con grande attenzione e studiato per tutte le esigenze del pubblico. Una scommessa fin qui vinta dalla “Polis Cultura” che da ventotto anni si spende per alimentare un circuito culturale spesso dimenticato.