Caltagirone, Ordinanza del sindaco Bonanno:”Sui rifiuti sensibilizzazione e prevenzione, ma anche repressione”

imagesIl sindaco di Caltagirone Nicola Bonanno ha firmato un’ordinanza “finalizzata – spiega il primo cittadino – a chiamare i calatini a concorrere al decoro e alla pulizia di Caltagirone. Siamo impegnati a superare definitivamente le criticità di questi mesi e per questo c’è bisogno del contributo di tutti”. Nel provvedimento si mette, fra l’altro, in guardia dalla pessima abitudine di molti utenti che, pur in presenza dei cassonetti finalmente svuotati, continuano ad abbandonare rifiuti non differenziati attorno ai contenitori e a non rispettare gli orari di conferimento stabiliti. “Raccomandiamo agli utenti – sottolinea l’assessore all’Ecologia Massimo Favara – di attenersi alle regole a cui siamo certi la stragrande maggioranza dei cittadini è disposta a conformarsi, per evitare l’accumulo di rifiuti nonostante la piena ripresa del servizio e per non vanificare, quindi, gli sforzi di questi giorni”.
Nel provvedimento si sottolinea, al fine di migliorare gli standard di pulizia, contrastare l’abbandono e il deposito incontrollato dei rifiuti, la necessità di ripristinare le modalità di conferimento stabilite in precedenti ordinanze. Pertanto, nell’area del centro storico, in cui iI servizio di raccolta avviene porta a porta, i rifiuti delle utenze domestiche devono essere conferiti davanti I’uscio (piano di strada) su suolo pubblico esclusivamente dalle 6 alle 8 di ogni giorno, esclusi i festivi e la domenica. I rifiuti devono essere conferiti secondo il seguente calendario: lunedì organico, martedì indifferenziato, mercoledì organico, plastica e metalli, giovedì organico carta e cartone, venerdì indifferenziato, sabato organico; nelle aree periferiche denominate zona Portosalvo, zona Romana, zona Collegiata e zona Balatazze i rifiuti indifferenziati devono essere conferiti negli appositi contenitori stradali dalle 20 alle 8 esclusi i giorni prefestivi. Tali rifiuti devono essere conferiti in sacchetti chiusi. Le rimanenti tipologie dl rifiuti devono essere conferiti davanti l’uscio su suolo pubblico esclusivamente dalle 6 alle 8, secondo il seguente calendario, esclusi i giorni festivi e la domenica: martedì carta e cartone, organico; mercoledì plastica; giovedì organico; sabato organico. Nelle rimanenti aree, in cui il servizio di raccolta avviene con contenitori stradali, i rifiuti prodotti dalle utenze domestiche devono essere conferiti in maniera differenziata all’interno dei suddetti contenitori. I rifiuti indifferenziati e i rifiuti organici devono essere conferiti dopo le 20 e sino alle 8 esclusi i giorni prefestivi. Tali rifiuti devono essere conferiti in sacchetti chiusi. I rifiuti ingombranti (carcasse di elettrodomestici, mobili, ecc) e Raee (Rifiuti apparecchiature elettriche ed elettroniche) devono essere conferiti esclusivamente al personale preposto al servizio di raccolta a domicilio, effettuato gratuitamente previa richiesta al numero verde 800198088. Un preciso calendario per il conferimento è contemplato per i commercianti.
Previsto un “giro di vite” con controlli dei vigili urbani. Sanzioni da 25 a 155 euro saranno elevate per l’abbandono di rifiuti non pericolosi e non ingombranti; da 105 a 620 euro per l’abbandono di rifiuti pericolosi e ingombranti. I cittadini potranno chiedere chiarimenti sulle disposizioni al Servizio Ecologia, in via Santa Maria di Gesù n. 90 – Educandato San Luigi, tel. 0933/41441/41434/41444 e al numero verde della Società Kalat Ambiente Spa – 800198088.