Calabria: perquisizioni della Guardia di Finanza nelle sedi della Field, indagato Domenico Barile

FieldLa Guardia di Finanza di Catanzaro sta compiendo una serie di perquisizioni nelle tre sedi della Field nell’ambito dell’inchiesta avviata dalla procura della Repubblica del capoluogo su un ammanco da 500 mila euro. I finanzieri, in particolare, nelle sedi della societa’ a Catanzaro, Cosenza e Tiriolo, sono alla ricerca di carte che dovrebbero completare in quadro accusatorio che e’ gia’ stato delineato dal sostituto procuratore Paolo Petrolo, titolare dell’inchiesta. Al momento figura indagato Domenico Barile, presidente sospeso della Field, la societa’ di programmazione, attuazione e gestione di programmi sperimentali e di valore strategico per i territori della regione e nelle attivita’ volte alla realizzazione di modelli per l’innovazione ed allo sviluppo della competitivita’ del sistema economico e produttivo). L’inchiesta e’ stata avviata dopo la dettagliata denuncia del revisore dei conti che ha scoperto l’ammanco e lo ha denunciato alla Procura della Repubblica, informando anche la Giunta regionale della Calabria, che ha provveduto a sospendere Barile. Nelle scorse settimaneBarile, su sua richiesta, e’ stato sentito dal magistrato alla presenza dei difensori. L’attenzione degli investigatori si e’ concentrata su una ventina di assegni di diverso importo firmati da Barile e rintracciati dai finanzieri in diverse banche. Le indagini proseguono per individuare tutti coloro che hanno effettuato la movimentazione del denaro dal conto corrente.