Calabria, imposte regionali: sottoscritta convenzione con l’Agenzia delle entrate

Giacomo Mancini

Giacomo Mancini

È stata sottoscritta oggi – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta – dal dirigente regionale del settore bilancio Filippo De Cello e dal direttore dell’Agenzia delle entrate della Calabria Antonino Di Geronimo la convenzione per la gestione dell’Imposta regionale sulle attività produttive e dell’addizionale regionale all’Irpef.

La firma si inserisce all’interno dei nuovi rapporti di collaborazione già avviati lo scorso anno tra la Regione e l’Agenzia delle entrate  su impulso dell’assessore al bilancio Giacomo Mancini, in un’ottica di gestione più oculata ed innovativa dei tributi regionali, tesa a recuperare il gap che la Regione ha nei confronti delle altre Regioni in tale ambito, anche in vista della piena attuazione del federalismo fiscale.

“Attraverso quest’atto – ha dichiarato con soddisfazione Mancininon solo potremo confermare entrate per circa 20 milioni di euro già previste nel bilancio 2013, ma avremo anche vantaggi sul delicato versante del patto di stabilità, in quanto la normativa nazionale consente di detrarre dalle spese valide ai fini del patto stesso l’importo corrispondente alle  somme effettivamente incassate  dalla Regione proprio grazie  all’attività di recupero  fiscale  messa in campo in maniera sinergica dall’Agenzia delle Entrate e dalla Regione. Il nostro auspicio - ha evidenziato l’esponente della Giunta – è che la collaborazione possa essere estesa anche alla possibilità di disciplinare l’introito del gettito derivante dalle attività di contrasto all’evasione in materia di IVA, come stabilito dall’art. 9 del decreto legislativo sul federalismo fiscale. Ciò – ha spiegato – consentirebbe di veicolare nel bilancio della Regione ulteriori entrate di importo ancora più consistente, attualmente trattenute dallo Stato, che potrebbero essere utilizzate per risolvere molti dei problemi che l’amministrazione regionale deve affrontare anche in conseguenza dei numerosi tagli effettuati dal Governo centrale negli ultimi anni e degli stringenti limiti imposti dalla normativa sul patto di stabilità. Proprio per raggiungere questo obiettivo - ha infine precisato l’assessore Manciniè stato avviato  a livello nazionale un tavolo tecnico di lavoro tra rappresentanti della Conferenza delle Regioni, delle Province autonome e dell’Agenzia delle Entrate nel quale si potrà procedere, fin da subito, all’elaborazione e alla condivisione del nuovo testo convenzionale che possa contenere, per il triennio d’imposta 2014-2016, anche quest’ultima opzione”.