Briatore incorona Renzi: “è giovane e ha voglia di fare, ma anime cattive gli fanno la guerra”

BriatoreSe Renzi fosse candidato premier ”certo che lo voterei! Ma le chiedo: quante e quali sono le anime cattive di questo Paese che fanno, e faranno, la guerra a Renzi?”. Cosi’ in un colloquio con il Corriere della Sera Flavio Briatore, che nei giorni scorsi ha incontrato il sindaco di Firenze in modo ”casuale” insieme a Lucio Presta.
Renzi, dice ”e’ giovane, coraggioso, dinamico, concreto… mi piace. Quando ci parli, capisci subito che e’ uno che vuol fare, che ha idee, progetti, speranze”. Alle primarie del Pd, aggiunge, ”se fossi stato un militante, avrei senza dubbio votato per lui. Purtroppo gli oligarchi del partito scelsero Bersani” facendo un errore ”gravissimo” perche’ ”se fosse stato Renzi a essere il candidato premier, probabilmente Berlusconi non si sarebbe presentato alle elezioni. Non capirono, e temo che continuino a non capire, che Renzi puo’ andare a prendere anche molti voti tra i moderati”. In ogni caso, ”anche se Renzi e’ li’ a battersi contro quelle mummie, lui per primo sa che comunque, per poter fare delle cose, occorre poter essere messi nelle condizioni di farle. E se penso che a Palazzo Chigi sono riusciti a far restare bloccato pure uno come Berlusconi…”. Con il Cavaliere, precisa, ”ci sentiamo sempre”.