Barcellona (Me): arrestato mentre riscuoteva pizzo, 9 anni e 4 mesi per un trentenne

CRISAFULLI AlessandroEra stato arrestato lo scorso 20 dicembre in flagranza di reato mentre riscuoteva il “pizzo” dal titolare di una concessionaria automobilistica di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Adesso è arrivata la condanna per Alessandro Crisafulli, 30 anni, operaio incensurato. Crisafulli, dopo 48 ore di pedinamento, fu colto in flagranza nel momento in cui intascava i 2.000 euro frutto dell’estorsione. Il trentenne dovrà scontare 9 anni e 4 mesi di reclusione. Il pubblico ministero Giuseppe Verzera aveva chiesto per lui 12 anni, pena ridotta dal gup Maria Vermiglio. Il 14 aprile di quest’anno è stato arrestato per lo stesso reato, commesso ai danni di un’azienda di Furnari, anche il cognato di Crisafulli, Francesco Pirri.