Bankitalia: la Sicilia sprofonda in una crisi sempre più nera

VISCO, TERZO GOVERNATORE LAUREATO IN ECONOMIA ALLA SAPIENZALa Sicilia sprofonda in una crisi sempre piu’ nera. Nel 2012 sono stati bruciati oltre 2 miliardi di euro di Pil, con un calo del 2,7%. Tutti gli indicatori sono di segno negativo: Pil, occupazione, produzione industriale, servizi, prestiti a famiglie e imprese, compravendite immobiliari, persino la quota di indebitamento che finora e’ stato volano per i consumi, ormai al palo. Si salvano solo l’export e il turismo (gli unici con segno positivo), ma perche’ trainati dalla domanda estera.